Nuova missione congiunta delle Viceprovince della Nigeria e dell’Africa occidentale nell’arcidiocesi di Lomé

0
136

La Comunità Redentorista stabilita nell’Arcidiocesi di Lomé è un progetto congiunto della Vice-provincia della Nigeria e della Vice-provincia dell’Afrique de l’Ouest. Nello spirito della ristrutturazione della Congregazione attuata dal 25° Capitolo Generale, le due Vice-province sopra citate hanno incaricato una missione qui nell’Arcidiocesi di Lomé per costruire un santuario nazionale della nostra Madre del Perpetuo Soccorso. Il Santuario sarà situato a Deme, terreno che sarà donato alla Congregazione dalla Confraternita della Madre del Perpetuo Soccorso, Arcidiocesi di Lomé. Essa esiste nell’arcidiocesi da oltre 70 anni.

La missione è iniziata alla fine di settembre 2023 con i seguenti confratelli che hanno aperto la strada alla missione:

P. Patrice Nyanda, CSsR come Superiore (Burkina Faso)

P. Cyprian Eugene Mbamara, CSsR come economo (Nigeria)

P. Firmin Afanou, CSsR (Togo)

P. James Vembe, CSsR (Nigeria).

Tuttavia, a causa di problemi di alloggio, padre James Vembe, CSsR è stato inviato a vivere temporaneamente in una delle comunità redentoriste in Costa d’Avorio, in attesa che la casa della comunità venga eretta nel santuario.

Speranze e obiettivi: Intendiamo acquisire il terreno, svilupparlo costruendo strutture che siano adatte al santuario nazionale della Madre del Perpetuo Soccorso. Includono residenze comunitarie per più di 10 confratelli, uffici, una mega cappella per ospitare almeno 2000 persone, alloggi per pellegrini, la Grotta di Maria e altre strutture necessarie.

Allo stesso modo, intendiamo istituire la Confraternita di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso in tutte le diocesi del Togo e unificarle come corpo nazionale attraverso l’assistenza cooperativa dell’apostolato laico (Confraternita di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso) già esistente qui nell’Arcidiocesi di Lomé.

Considerato quanto sopra, i Viceprovinciali delle Viceprovince nominate con i loro Consigli, in collaborazione con il COREAM, ci hanno inviato i confratelli pionieri per fare quanto segue:

  1. Impara la lingua locale/francese a seconda dei casi
  2. Aiutare la parrocchia (Noepe) vicina al luogo del santuario proposto
  3. Acquisto del terreno per il Santuario Nazionale dalla Confraternita della Nostra Madre del Perpetuo Soccorso
  4. Accompagnare la Confraternita della Nostra Madre del Perpetuo Soccorso esistente nell’Arcidiocesi di Lomé.

Sfide: alcune delle sfide affrontate attualmente dai missionari pionieri sono le differenze culturali e le barriere linguistiche. A questo proposito, i confratelli si stanno impegnando per imparare la lingua locale e, a seconda dei casi, il francese. Un’altra sfida da affrontare è la mancanza di fondi. Le due Vice-Province stanno facendo del loro meglio per mettere a disposizione i fondi con l’aiuto del COREAM. Tuttavia, questo è un progetto enorme che richiede molti fondi, il che richiederebbe una raccolta fondi.

Attualmente stiamo lavorando all’acquisizione del terreno promessoci dalla Confraternita della Nostra Madre del Perpetuo Soccorso qui nell’Arcidiocesi di Lomé. L’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Lomé è stato molto determinante nel buon svolgimento della missione.

P. Cipriano Eugenio Mbamara, CSsR.
Comunità di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso, Noepe

Print Friendly, PDF & Email