Uragano Maria: danneggiate le case redentoriste

0
781

(Dominica) – L’uragano Maria, la seconda grande tempesta che ha colpito i Caraibi questo mese, ha lasciato almeno 15 morti e altri 20 scomparsi nella Repubblica Dominicana, ha detto il primo ministro della nazione.

Roosevelt Skerrit, il primo ministro ha confermato il numero di morti questo giovedì, segnalando il totale di vittime da “Maria” a almeno 25 in tutto i Caraibi.

Questo è il primo uragano di categoria 5 che colpisce Dominica dal 1851. L’ultima volta che l’isola subì un grosso uragano era stato nel 1979 quando l’uragano David fu responsabile di 40 morti.

Redentoristi a Dominica

Glanville Joseph ha scritto al Superiore Provinciale, Rev. Paul J. Borowski. C.Ss.R., di Baltimore il seguente messaggio.
Ecco il testo di Glanville:

“Buon giorno p. Paul,
Saluti da Belfast Dominica.

Siamo vivi ma non molto bene emotivamente, non voglio mai sperimentare un altro uragano, anche se questo è il mio primo nei miei 65 anni. Abbiamo passato dei bruttissimi momenti con i padri Cuffy e Elias.

La nostra casa è molto danneggiata e abbiamo perso una grande sezione del tetto, quella sopra l’area comune e il tetto di vetro tra le camere da letto al piano di sotto.

Continuate a tenerci nelle vostre preghiere perché siamo senza luci, acqua, internet e telefoni, e ci sarà un bel po’ di tempo prima di potere ripristinare questi servizi. Potresti non essere più in grado di contattarmi nuovamente perché il servizio va e viene, una volta funziona ok e poi la prossima volta no.

Credo avremmo molte difficoltà ogni volta che piove perché il tetto e alcune finestre sono molto danneggiate. Grazie, p. Paolo. Parliamo in una prossima volta.

Fra le 5 chiese che abbiamo nella nostra parrocchia solo 2 possono essere utilizzate adesso con alcune riparazioni, le altre hanno bisogno di molto tempo prima che potremo ripararle o sostituirle. Pregate per tutti noi e per i domenicani!”

House in Belfast

Che la Nostra Madre del Perpetuo Soccorso continui a guardare il popolo di Dominica quando inizia il processo di ricostruzione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email