Un “Progetto Scala” dal Teologato di Bangalore

0
1432

(Bangalore, India) – Breve storia: Bangalore (conosciuta anche come la città giardino dell’India) è una delle città metropolitane dello stato del Karnataka, in India. Riflette molto bene la situazione indiana di per sé, cioè la crescita economica attraente da una parte e la vergognosa povertà dall’altra. I poveri vivono nelle periferie dello stato sociale e, pertanto, sono vulnerabili a molte ingiustizie sociali.

The Redentorist Theologate in Mt. St. Alphonsus a Bangalore si trova fra alcuni quartieri marginali intorno, uno di essi è chiamato il quartiere marginale di Bagalur, che si trova proprio accanto al nostro muro di cinta. Questo slum particolare è stato creato negli anni ’70, quando la città centrale di Bangalore si stava “sviluppando” e quindi questi abitanti delle baraccopoli (per lo più migranti) erano spostati vicino al nostro muro poiché era quasi la periferia geografica dell’allora Bangalore.

Da quel giorno in cui questo insediamento precario è stato creato, il nostro ministero redentorista è stato svolto in vari modi: visite a domicilio, assistenza pastorale, aiuti finanziari, ecc. C’è una scuola secondaria che porta il nome di Sant’Alfonso, che è sotto la guida dei Redentoristi per educare specialmente i bambini di questo quartiere povero.

Pertanto, visitare le famiglie nel quartiere marginale di Bagalur è una delle attività pastorali degli studenti di teologia del Monte San Alfonso, del futuro teologo redentorista. Nel marzo del 2015, essendo il coordinatore sociale e pastorale, insieme agli studenti, abbiamo valutato la nostra partecipazione pastorale a quel semestre. Durante questo periodo di valutazione, si è visto che era meglio fare qualcosa in più che solo visitare le famiglie. Quindi è stato deciso che potremmo fornire “centri di studio serali” per gli studenti poiché mancano delle strutture per fare gli studi dopo la scuola. Nel semestre successivo (giugno 2015, nel nuovo periodo di quattro anni), il progetto è stato presentato al Seminario ed è stato considerato un progetto comunitario, il “gruppo target” della comunità dei teologi.

Il progetto del centro di insegnamento è stato concordato in collaborazione con una ONG chiamata GRACE: Grass Root Action su Community Empowerment, essendo il fondatore e presidente, Bosco Antony, uno dei nostri parrocchiani locali nella Chiesa dello Spirito Santo, che gestisce già diversi centri di insegnamento simile nelle periferie. È stato concordato che questa fondazione sarebbe stata incaricata della gestione quotidiana dei centri per quanto riguarda la fornitura di insegnanti, il mantenimento dei registri dei bambini e simili. Collaborare con questa ONG ci ha dato una piattaforma per la collaborazione laicale nelle missioni e anche la collaborazione con persone di altre confessioni religiose e tradizioni, dal momento che il personale con il quale lavoriamo e i bambini per i quali lavoriamo appartengono ad altre tradizioni religiose.

I seguenti sono i punti centrali di questo progetto:

  • Sahaya Matha Padippaham 1 (che significa “Centro studi della madre del perpetuo soccorso” nel quartiere marginale di Bagalur: con il sostegno finanziario della Chiesa dello Spirito Santo). Le persone di questa zona sono per la maggior parte immigranti dello stato vicino, Tamil Nadu).
  • Sahaya Matha Padippaham 2 (nel quartiere povero di Bagalur, con il sostegno finanziario della Vice Provincia della Majella)
  • St. Alphonsus Study Center (a Venkateshapuram, con il sostegno finanziario della Holy Ghost Church)
  • Centro di studi di St. Gerard nella colonia PK di Tannery Road (con il sostegno finanziario della Chiesa dello Spirito Santo, le persone di questa zona sono immigrati dallo stato confinante, Andhra Pradesh)
  • Centro studi St. Don Bosco su Lazar Road (con il supporto finanziario di uno dei nostri parrocchiani – le persone in questa zona sono per lo più indovini e mendicanti).

Ci sono circa 150 bambini che traggono beneficio da questo progetto ogni giorno.

Diversi programmi oltre agli studi:

Il centro studi serale non si limita ai semplici studi. Si estende anche per eseguire diversi altri programmi come:

Programma di formazione per la leadership per i bambini: il programma di formazione alla leadership si è svolto tra ottobre 2016 e febbraio 2017 per incorporare le doti di leadership nelle ragazze, specialmente formandole in modo professionale e in questo modo motivare le ragazze affrontare le sfide del mondo e trasformarle in buoni leader della società. Il programma è stato condotto dalla Hunter Murray Foundation, presentata dal Padre. Lawrence CSsR.

Programma speciale per donne:

I programmi di “empowerment delle donne” sono organizzati periodicamente per celebrare la “Giornata della donna” durante la quale vengono presi in considerazione i loro diritti e la consapevolezza della loro salute e igiene. Collaboriamo con persone specializzate in questo campo, soprattutto quando hanno bisogno di formazione. Stiamo anche conducendo un seminario sulla “medicina alimentare domiciliare” per le donne.

Programma sui diritti dell’infanzia: vengono realizzati programmi di sensibilizzazione sui diritti dei bambini per sensibilizzare sui loro diritti. Un professore del Kristu Jayanti College ha partecipato all’incontro, insistendo soprattutto sul diritto alla vita; il diritto di partecipare; il diritto allo sviluppo; e il diritto alla protezione.

Campi estivi: durante le vacanze estive (nei mesi di aprile e maggio) realizziamo programmi speciali, specialmente addestrandoli in Kannada (la lingua dello stato), in inglese e in computer. I bambini sono divisi in tre gruppi e ogni gruppo ha una formazione di un’ora in ciascuna delle sezioni a rotazione. Alla fine di tre ore in un giorno avrebbe trascorso un’ora in ciascun programma, questo dura circa 50 giorni. I bambini vengono con tanto entusiasmo e partecipano a tutti i programmi, anche se sono in vacanza.

Il culmine di questi campi estivi ha avuto luogo nel nostro pre-seminario. È un programma per circa due giorni interi con lezioni, programmi culturali, giochi, ecc. Tutti gli articoli devono affrontare il tema dell’incontro: “Quali sono i miei diritti? quali sono i miei doveri; Qual è il mio obiettivo e in che modo ho intenzione di raggiungere il mio obiettivo?

La pastorale in questo modo dà una sensazione di Spirito Alfonsiano che è andato fino all’estremo dell’insegnamento della matematica a quelli senza istruzione che sono stati ingannati dai proprietari terrieri. Questi sono i poveri di Scala che vivono nel nostro quartiere. Questi sono i poveri che hanno bisogno della Buona Novella della Redenzione; liberati dalla morsa della loro situazione oppressiva, ricevono la vista per vedere la luce della speranza. Non possiamo dire di aver ottenuto grandi risultati, né abbiamo affrontato molti altri problemi importanti che prevalgono là come la tossicodipendenza, la dipendenza da alcol e cose simili che li rendono facili preda per gli sfruttatori. Ma lo sforzo che viene fatto è un tipo di risposta per lo sradicamento di questi problemi. In questo modo, il futuro di questi bambini è pieno di speranza.

P. James Kumar C.Ss.R,
Teologo Redentorista, Bangalore