Presentiamo il fratello Valdir, Redentorista indigeno.

0
333

(Manaus, Brasile) – Religioso, missionario redentorista ed indigeno con grande orgoglio. Questo è il fratello Valdir Santos della Viceprovincia di Manaus. Il 27enne è nato a São Gabriel da Cachoeira, una città situata nel nord-ovest dello stato dell’Amazzonia, vicino al confine con la Colombia.

Valdir con suor Eliana Cruz a Manaus

Valdir è di origine indigena, è un discendente del popolo Dessana, la sua famiglia appartiene ad una tribù che vive nella regione dell’Alto Río Negro. Dal 2010, il giovane vive a Manaus. Inizialmente entrò nel seminario diocesano, ma poi ha scelto la vita del Redentorista, oggi è un junior della Congregazione del Santissimo Redentore ed è nell’ultimo anno del corso di teologia.

“Sono un indigeno. Ho abbracciato liberamente la mia vocazione. Anche la mia famiglia oggi mi accoglie come ho fatto con la vita religiosa. È un privilegio per il mio popolo avere un religioso di questa comunità, è una grande gioia sapere che anche noi come indigeni possiamo contribuire alla Chiesa”, afferma il missionario redentorista.

Insieme al fratello Sandro Duda, dirige le attività della gioventù missionaria redentorista (JUMIRE) nell’unità di Manaus. I due hanno partecipato al Congresso della Leadership JUMIRE, tenutosi nella capitale amazzonica. Per Valdir, questo è stato un momento importante di fraternizzazione e interazione tra i giovani, dove ha potuto presentare anche parte della sua cultura.

(www.a12.com)

Print Friendly, PDF & Email