Campagna a favore delle donne in situazioni vulnerabili

0
260

La Fondazione Serra-Schönthal lancia una campagna a favore delle donne nella prostituzione o delle vittime della tratta in tempi del Covid-19

  • L’organizzazione mira ad attrarre donazioni per finanziare le esigenze alimentari e sanitarie di base delle donne e delle loro famiglie
  • Non compaiono nei registri ufficiali delle persone colpite, ma le loro condizioni di vita sono state gravemente compromesse
  • Creata dalla Congregazione delle Suore Oblate del Santissimo Redentore, la Fondazione ha sostenuto oltre 90 progetti realizzati in 15 paesi.

La Fondazione Serra-Schönthal, che lavora a favore di un sostegno globale per le donne in contesti di prostituzione o che sono vittime della tratta a fini di sfruttamento sessuale, chiede solidarietà per aiutare le donne che, a causa di della pandemia di Covid-19, si trovano in una situazione di estrema vulnerabilità.

Molte donne in questo complesso contesto vengono dimenticate a causa del coronavirus. Non compaiono nei registri ufficiali delle persone colpite, hanno maggiori difficoltà di accesso ai servizi medici, nonché una mancanza di risorse essenziali: alimenti o prodotti per l’igiene. Non hanno la possibilità di attuare misure di isolamento sufficienti.

Per questo motivo, la Fondazione intende attrarre donazioni e continuare a lavorare per migliorare l’assistenza socio-sanitaria per le donne che vivono in questa situazione, così come i loro figli e figlie, che è stata aggravata dal coronavirus. Con esso, cerca di ottenere i finanziamenti necessari per coprire le loro esigenze di base, come cibo, medicinali, prodotti per l’igiene e la disinfezione.

Un altro scopo di questa campagna è sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione vulnerabile di queste donne con figli a carico, le cui risorse sono molto scarse, e in questo momento è stato aggravato.

Informazioni sulla Fondazione Serra-Schönthal

La Fondazione Serra-Schönthal è un’entità senza scopo di lucro, creata nel 2013 dalla Congregazione delle Suore Oblate del Santissimo Redentore. La sua missione è un impegno di solidarietà nei confronti delle donne che praticano la prostituzione e / o sono vittime della tratta a fini di sfruttamento sessuale, nonché della denuncia di strutture che non rispettano i diritti umani proclamati dalle Nazioni Unite, in particolare in situazioni di ingiustizia e violazione dei diritti delle donne.

Da allora, attraverso finanziamenti finanziari, sono stati sostenuti più di 90 progetti realizzati in 15 paesi. Ha avuto un impatto su oltre 30 donne nei loro progetti di vita, nella formazione di oltre 1.000 donne, offrendo loro opportunità di lavoro e sono state condotte azioni di sensibilizzazione sulla prostituzione e sulla tratta in vari paesi.

Print Friendly, PDF & Email