Erezione canonica della Provincia Redentorista Bolivia Perù

0
193

Domenica 10 dicembre si è tenuta la cerimonia per la creazione della nuova provincia redentorista Bolivia Perù.

L’Eucaristia è stata presieduta dal P. Marcelo Araujo, CSsR (Coordinatore della Conferenza Redentorista dell’America Latina e dei Caraibi) e concelebrata dai membri del nuovo Governo Provinciale, Mons. José Ignacio Alemany Grau, CSsR, P. Gregorio Julián Quiñones Yábar (vicario episcopale del III Vicariato della Diocesi di Chosica) e 30 confratelli sacerdoti che si sono riuniti per partecipare a questo evento storico.

Il Fratello Larry Luján, CSsR, ha accompagnato questa cerimonia come rappresentante del Governo Generale dei Redentoristi. Insieme alla presenza di tanti fedeli che hanno partecipato a questo grande evento. La messa si è svolta alle 9:00. nel tempio della parrocchia di San Alfonso María de Ligorio, quartiere di Santa Anita, nella città di Lima, Perù.

“La Congregazione del Santissimo Redentore,
con il Protocollo n. 226 dell’anno 2023,
Decreta:
la soppressione della viceprovincia di Perù Norte n.1507
la soppressione della Vice Provincia di Perù Sud n. 2201
la soppressione della provincia della Bolivia n. 4800
l’Erezione della Provincia Bolivia Perù n. 6500

e in seguito alle decisioni degli ultimi capitoli generali, viene costituito il nuovo consiglio provinciale, che inizia il suo governo dal 10 dicembre 2023 fino al 2026. La casa provinciale è stabilita a Santa Anita, Lima, Perù”.

Con queste parole Fratello Larry Luján CSsR ha inaugurato la nuova provincia della Bolivia Perù.

Nell’omelia, Padre Marcelo Araujo, CSsR, si è congratulato innanzitutto con Padre Boris Calzadilla Arteaga, C.Ss.R., eletto primo Provinciale della nuova Provincia Bolivia-Perù, e con i membri del nuovo governo provinciale.

Padre Marcelo Araujo, CSsR (Coordinatore della Conferenza Redentorista dell’America Latina e dei Caraibi)
Padre Marcelo ha poi detto che questo grande evento per la Congregazione avviene nell’Avvento e per questo diventa un evento di speranza e allo stesso tempo diventa una sfida per tutti noi.
Speranza perché invita a sperare di essere migliori con l’aiuto di Dio ed è una sfida perché ognuno ha una storia alle spalle, nel passato e ora dobbiamo impegnarci a creare una storia insieme.
È anche un evento di Ringraziamento, per tutti i Redentoristi che sono arrivati prima a seminare il seme della congregazione. Ma è anche Riconciliazione, come capacità di riconoscere che siamo capaci di vivere una comunione, con il nostro carisma. Crediamo nella fraternità che possiamo vivere in unità.