Chiesa di Sant’Alfonso in Albania

0
1176

Il Coordinatore della CRE, P. Jacek Zdrzalek, ha incontrato i confratelli della Comunità Interprovinciale di Albania dal 26 febbraio al 3 marzo 2017. Il padre ha predicato un giorno di ritiro per i Padri Laureano Del Otero e Andrzej Michon sul tema: “Testimoni del Redentore, solidali per la missione in un mondo ferito”.

La visita del Coordinatore ha avuto due obiettivi principali: il primo collegato con la Decisione N. 43 dell’ultimo Capitolo Generale che recita: “Dopo la fase canonica del Capitolo Generale, ogni Unità organizzerà dei forum in cui i confratelli e i partner laici avranno l’opportunità di studiare e riflettere sui frutti del Capitolo, e di sviluppare strategie per assicurare l’attuazione delle decisioni prese.” Il coordinatore ha presentato il messaggio e le decisioni del Capitolo Generale, illustrandone le modalità di lavoro ed il processo decisionale. In modo particolare sono state discusse le decisioni relative al futuro piano per l’Europa e alle future attività missionarie della CRE.


Il secondo obiettivo ha riguardato la presente situazione della nostra missione in Albania. La comunità e il coordinatore hanno riflettuto sugli ultimi due anni e mezzo di attività missionaria dei Redentoristi in questo paese. E’ stato un momento importante di condivisione e di discussione sul modo di lavorare in futuro.

Il Coordinatore e i membri della comunità hanno incontrato il nuovo arcivescovo di Tirana-Durazzo, George Frendo OP che, in ottobre, consacrerà la nostra chiesa di Kamez con il nuovo titolo di Sant’Alfonso, per cui questa chiesa sarà la prima in Albania ad essere dedicata al nostro fondatore.

La comunità ha riletto il Piano di Vita Comunitaria, preparato a suo tempo in Irlanda prima dell’arrivo in Albania, apportando alcune modifiche sulla base delle esperienze di vita quotidiana nella missione.

P. Andrzej Michon

Print Friendly, PDF & Email