“Avevo fame e mi hai dato da mangiare”

0
589

La formazione e il mondo ferito

I Seminaristi Redentoristi del Postulato della Provincia di Campo Grande, incoraggiati da P. Joaquim Parron, C.Ss.R., oltre agli studi, alla spiritualità e alla formazione umana-comunitaria, svolgono una pastorale basata sul carisma della Congregazione, e guidati dalle Linee Guida della Chiesa in Brasile: Annuncio della Parola, Azione Missionaria, Condivisione della Santa Eucaristia e Carità. La celebrazione dell’Eucaristia assume la forma della solidarietà con coloro che non hanno il pane quotidiano.

I giovani Redentoristi del Postulandato articolano tre assi fondamentali nella pastorale sociale e missionaria che svolgono, in comunione con i laici: 1º “Dare il cibo attraverso cibi già preparati e consegnare ceste alimentari ai più poveri”, illuminati da Gesù che dice in san Matteo 25,35: “Avevo fame e mi hai dato da mangiare”. 2°. “Insegnare a pescare” attraverso corsi pratici per ottenere un lavoro di sopravvivenza, riflesso da Giacomo 1,27 che dice: “la religione pura e vera consiste nell’aiutare gli orfani, le vedove ei poveri”. 3°. “Conquista del lago” attraverso la conquista della cittadinanza e la difesa dei diritti umani, illuminata dal profeta Isaia 10, 1, che dice: “Guai a chi fa decreti ingiusti contro i poveri”.

La vita pastorale del Postulandato è intensa nell’annuncio della Copiosa Redenzione in questo “mondo ferito” dall’oppressione e dall’emarginazione dei poveri della nostra terra. La presenza redentorista è data nell’accoglienza delle persone vulnerabili, nella consegna di cibo a coloro che non hanno da mangiare, nei corsi e nella fornitura di cesti di alimenti di base per 2.500 famiglie ogni mese.

Ricardo Lopes
prenovizio