Pubblicazione del volume n. 7 sulla formazione redentorista

0
75

Quale risorsa di riflessione e di formazione iniziale e permanente, specialmente per i formatori e per i formandi, il Segretariato Generale per la Formazione (SGF) mette attualmente a disposizione, in formato cartaceo e digitale, cfr. www.cssr.news/formation (Sezione Documenti Importanti, n. 10), il settimo volume della collana FORMAZIONE REDENTORISTA: “Testimoni del Redentore, solidali per la missione in un mondo ferito. Strumenti formativi”.

Questo volume è un’antologia di questioni contemporanee e vitali e del loro rapporto con la formazione iniziale e permanente. Gli articoli di questo volume fanno riferimento a diversi temi discussi prima e durante la celebrazione del 25° Capitolo Generale, tenutosi a Pattaya, Thailandia, nel 2016.

Il SGF ha sollecitato confratelli altamente qualificati delle cinque Conferenze della Congregazione per presentazioni ponderate su questi temi. Ogni articolo è presentato con una breve biografia dell’autore corrispondente, un breve riassunto del suo contenuto e scopo e riferimenti alle parole chiave. Il volume si conclude con due appendici: le decisioni formative prese dal 25° Capitolo Generale e le informazioni sul sito web della formazione.

Nella presentazione di questo volume sulla formazione redentorista, l’allora Superiore Generale, Michael Brehl, ricorda che “le questioni affrontate in questo volume toccano la vita apostolica di tutti noi. Ispirata dalla guida di Papa Francesco, la nostra Congregazione cerca di partecipare con tutto il cuore alla promozione di una cultura della vocazione e del ministero con i giovani. Questa è una priorità missionaria in ogni Conferenza e in ogni continente”.

Padre Brehl prosegue la sua presentazione riferendosi agli articoli di questo volume, sottolineando che «per i Missionari Redentoristi e i nostri Collaboratori Laici, ‘Interculturalità’ e ‘Solidarietà’ sono molto più che ‘belle parole’. Sono espressioni della nostra vita ed esperienza nelle nostre Comunità Apostoliche nel mondo. Viviamo e serviamo sempre più in comunità interculturali, in solidarietà con i poveri abbandonati, tra di noi e con i nostri Laici Partner. Per questo abbiamo bisogno di riflettere in preghiera e di pensare pienamente sia all’interculturalità che alla solidarietà come dimensioni fondamentali della nostra vocazione missionaria. Lo stesso vale per “resilienza” e “perseveranza”. In un mondo ferito che sta subendo un dinamico cambiamento epocale, tutti noi abbiamo bisogno di una formazione in queste importanti qualità. Possano questi articoli aiutarci a impegnarci in un dialogo fruttuoso e a condividere queste due qualità. Questo ci aiuterà anche a crescere nella solidarietà e nella comunità apostolica. In questo modo possiamo sostenerci a vicenda per crescere nella resilienza e perseverare con gioia nella nostra vocazione missionaria. Il 25° Capitolo Generale ei Piani Apostolici delle Conferenze ci sfidano ad affrontare e dialogare con il fenomeno del nostro “mondo secolarizzato”. Riconoscendo che la secolarizzazione è un processo in evoluzione che riguarda tutti noi, tre articoli su questo tema aiuteranno formatori, tirocinanti, collaboratori laici e tutti i confratelli a impegnarsi in una riflessione più fruttuosa. Questo ci preparerà per un dialogo più efficace e aperto con il nostro mondo ferito”.

Oltre ad esprimere la nostra più sincera gratitudine ai nostri colleghi autori e a p. Michael Brehl, il SGF auspica che questi articoli stimolino nuove riflessioni e processi di azione nelle aree trattate, e siano anche validi strumenti per una formazione più efficace, evangelica e carismatica per la Missione della nostra amata Congregazione, soprattutto verso i più abbandonati e feriti del nostro mondo.

Segreteria Generale per la Formazione

Print Friendly, PDF & Email