Terza settimana del 26° Capitolo Generale

0
104

Certamente questa settimana che è trascorsa è stata la più importante e la più celebrata del XXVI Capitolo Generale perché, dopo questi giorni, è stato eletto il nuovo Governo Generale della Congregazione del Santissimo Redentore. Prima di tutto, c’era l’elezione del nuovo Superiore Generale, P. Rogério Gomes. E poi l’elezione dei Consiglieri generali. Allo stesso tempo, i capitolari hanno studiato i postulati presentati al Capitolo, hanno espresso il loro parere e hanno anche presentato suggerimenti e proposte su ciò che il Capitolo dovrebbe proporre alla Congregazione.

La settimana di votazioni è iniziata con una mattinata di preghiera, prima comunitaria e poi individuale, e con l’invocazione della luce dello Spirito Santo affinché si riveli la volontà di Dio. Poi i gruppi si sono riuniti per indicare, in poche parole, il profilo che ci si aspetta dal Superiore generale. Sono state evidenziate parole come: uomo di Dio (o spiritualità), profetismo, discernimento (o apertura al dialogo, ascolto), missionarietà, speranza (o animazione, dinamismo, creatività). Nei due scrutini svolti durante la giornata, nessun candidato ha raggiunto la maggioranza dei due terzi richiesta per l’elezione. Rogério Gomes, della Conferenza dell’America Latina e dei Caraibi, Provincia di San Paolo, Brasile, è stato eletto Superiore generale con 72 voti su 91 votanti. La sua elezione è stata lungamente applaudita dall’assemblea e celebrata in chiesa con un gioioso Te Deum, seguito dall’insediamento di don Rogério sulla base della sua professione di fede e dalla pronuncia del suo primo messaggio alla Congregazione.

Nei giorni successivi sono stati eletti i sei consiglieri generali. Ciascuna delle cinque Conferenze ha presentato i nomi di tre confratelli, in ordine di preferenza, per candidarsi alla carica di consigliere. Nella prima votazione valida, ogni elettore è stato invitato a mettere nella cella i cinque nomi di sua preferenza, e al primo scrutinio sono stati eletti con la maggioranza assoluta dei voti cinque Consiglieri: Fratel Larry Lujan, Conferenza del Nord America, e i Padri Francisco Stanula dell’Europa, Jairo Díaz dell’America Latina e dei Caraibi, Ivel Mendanha dell’Asia-Oceania e Nicolas Ayouba dell’Africa-Madagascar. Il sesto Consigliere generale, padre Paul Vinh, della Conferenza Asia-Oceania, è stato eletto in due scrutini tra i candidati di tutte le Conferenze. I capitolari devono eleggere il Vicario generale tra i sei Consultori, per la cui elezione è richiesta la maggioranza dei due terzi dei voti e nessun candidato ci è riuscito finora nei sette scrutini già effettuati.

Venerdì mattina è arrivato dagli Stati Uniti d’America il fratello Larry Lujan, eletto Consigliere generale senza essere presente al Capitolo. Sono iniziate anche le votazioni sui Postulati relativi ai temi dell’Identità Redentorista e della Missione Redentorista. Questo compito è stato reso relativamente facile dal fatto che i Postulati erano già stati studiati, discussi e votati in precedenza nei gruppi e ora, nella votazione plenaria, i capitolari hanno il supporto di un apparato tecnico che raccoglie e conta i voti in tempo reale. Al termine di questa settimana di lavoro, i capitolari sono partiti con la gioiosa attesa dell’udienza con Papa Francesco di sabato mattina e del viaggio a Pagani di domenica per la celebrazione nella Basilica di Sant’Alfonso Liguori, nostro Fondatore.

P. Vitor Edezio Borges, CSsR

Print Friendly, PDF & Email