LETTERA DEL SUPERIORE GENERALE

1
808

Roma, 19 aprile 2016
Prot. No. 0000 07312015

Cari Confratelli, Sorelle, Laici Associati ed Amici,

Il 26 aprile 2016 celebriamo i 150 anni dell’ingresso dell’Icona di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso nella chiesa di Sant’Alfonso e del suo ripristino alla pubblica venerazione. Questo è un giorno di grande gioia, di speranza e di celebrazione, per noi. Da 150 anni, Nostra Madre del Perpetuo Soccorso ci accompagna nella nostra Missione e nel nostro Ministero, portando un numero incalcolabile di persone ad un rapporto personale più profondo con Gesù il Redentore e con il Popolo di Dio. Dalla chiesa di Sant’Alfonso, a via Merulana, tale devozione si è diffusa ad ogni continente ed a migliaia di migliaia di chiese, parrocchie, cappelle, comunità.

lncoraggio fortemente ciascuna comunità redentorista a celebrare quest’importante anniversario del 26 aprile. 5o che molti di voi hanno già progettato eventi, novene, pellegrinaggi e momenti di preghiera. Rimaniamo uniti in un unico spirito comune di celebrazione, gli uni con gli altri, e con l’intero Popolo di Dio, durante quest’anno di Misericordial Quale dono abbiamo ricevuto l-50 anni fa – un dono che continua a dare speranza, gioia, conforto ed aiuto a coloro che oggi si trovano in necessità!

Come Missionari redentoristi nonché come coloro che condividono tale carisma di’copiosa redemptio’, sappiamo che non è un caso che Nostra Madre del Perpetuo Soccorso sia venuta a noi attraverso questa magnifica icona. Molto prima del L866, Maria ci accompagnava in tutte le nostre missioni ed in tutte le opere apostoliche. Seguendo i passi di Sant’Alfonso, l’amore per Maria, la Madre di Misericordia, è sempre stato ciò che distingue la Congregazione del Santissimo Redentore. E’ stato naturale che Ella avesse desiderato essere onorata nella nostra Chiesa sotto il titolo di Perpetuo Soccorso e che avesse continuato ad accompagnare e seguire la nostra Missione nel mondo.

Allegato a questa lettera, ho incluso una breve presentazione di Sant’Alfonso e Maria. Lasciamo che questa celebrazione rappresenti un’ulteriore opportunità, per noi, di approfondire il nostro amore verso di Lei dal momento che ci accompagna nella nostra missione di predicare ilVangelo in modo sempre nuovo!

Vostro fratello nel Redentore

Michael Brehl, C.Ss.R.

Maria e Sant’Alfonso-IT

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here