Cattolici ucraini, primo catechismo dopo più di 500 anni

0
633

Peter Stasiuk, C.SS.R., Bishop of Eparchy of Saints Peter and Paul of Melbourne (Ukrainian)

Sarà un evento storico: il primo Catechismo ucraino Cattolico dopo oltre 500 anni verrà presentato dall’arcivescovo Anthony Fisher OP al Mustard Seed Bookshop a Lidcombe il 5 ottobre.

La comunità cattolica ucraina di Sydney desidera coinvolgere tutti i cattolici della città a partecipare a questa manifestazione storica.

Sono serviti circa 20 anni per la produzione; è stato nel 1996 che la Chiesa cattolica ucraina in tutto il mondo, ha formato una Commissione catechistica per iniziare il processo d’elaborazione di questo documento storico.

L’ultimo (e primo) Catechismo ucraino Cattolico è stato scritto nel 1618 da San Giosafat (poi martirizzato) ed è stato modellato sulla versione del Catechismo prodotto 50 anni prima da san Carlo Borromeo per il Concilio di Trento.

Come il Catechismo del Borromeo, San Giosafat ha seguito un formato domanda-e-risposta, ma ha utilizzato un approccio teologico cattolico orientale.

Da allora in poi, tuttavia, le vicissitudini della storia e della politica hanno visto la vita della Chiesa cattolica ucraina nel corso dei secoli, con molte influenze Latine che via via hanno eroso le sue distinte pratiche orientali e la minacciavano di farla diventare una versione ucraina latinizzata della Chiesa cattolica romana.

E’ quest’altra dimensione che rende anche il nuovo Catechismo un momento così importante nella storia di una delle più grandi chiese di rito orientale nella Chiesa cattolica.

“Solo più tardi, verso la decada dei 1920 e dei 1930 … ci sono stati molto seri tentativi di sradicare la nostra Chiesa cattolica orientale in quanto si è ritenuta inferiore alla Chiesa latina e si vedeva come qualcosa d’inutile”, ha scritto in una riflessione sul nuovo Catechismo Bishop Peter Stasiuk CSsR, il vescovo capo della eparchia cattolica ucraina di San Pietro e San Paolo in tutta l’Australia, la Nuova Zelanda e l’Oceania.

Il vescovo Stasiuk è stato anche presidente della Commissione sinodale di Catechesi.

Il lancio di ottobre si è ispirato anche dal lancio del nuovo Catechismo della Chiesa romana, da parte di Giovanni Paolo II nel 1992. Dopo quel lancio, il Papa ha invitato cattolici ucraini di prendere in considerazione la possibilità di avere un loro catechismo, considerando la loro teologia e la loro tradizioni che li distingue.

(da The Catholic Weekly)

Print Friendly, PDF & Email