Al via il Congresso di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso a Cebu

0
969

I delegati al Congresso che vengono da fuori Cebu sono stati accolti con una messa da padre Nico Perez, CSsR (Superiore Provinciale Redentorista di Cebu)

Il Congresso Mariano dedicato al Giubileo della Madre del Perpetuo Soccorso, che si è aperto oggi a Cebu city nel santuario tenuto dai Padri Redentoristi, non sarà solo dedicato a tematiche di taglio spirituale: si parlerà anche di temi sociali come la campagna del governo nazionale contro la droga, che ha fatto oltre 7.600 vittime in sei mesi, occupando le prime pagine dei giornali e dividendo, nell’approccio di fondo, la Chiesa cattolica e il governo del Presidente Duterte.

Lo riferisce in conferenza stampa il redentorista padre Crispin Mostajo illustrando le attività del convegno che celebra i 150 anni della consegna dell’icona della Madonna del Perpetuo Soccorso ai Redentoristi.

Più di 700 persone sono presenti al Congresso, iniziato oggi, 16 febbraio. P. Mostajo rileva: “Siamo rattristati per il fatto che, nonostante la fede dei filippini e la devozione alla Vergine Maria, facciano presa in molti la cultura della morte e l’indifferenza”. “Oggi ci troviamo di fronte alla triste realtà del nostro paese in cui la sacralità della vita umana viene violata da una sorta di ‘pulizia’ dei membri indesiderati della società”, spiega. “E’ necessario che la fede incida nella vita del credente”.

Nel Congresso si parlerà anche della presenza e del ruolo della donna nella Chiesa, della storia della devozione mariana nelle Filippine. Vi saranno poi delle testimonianze di missionari, insegnanti e coniugi e celebrazioni liturgiche che coinvolgeranno i fedeli.
Anche il sacramento della riconciliazione,  “può essere il punto sorgivo di una redenzione personale: se alcolisti e tossicodipendenti si accostano al sacramento, questo può essere l’inizio di un percorso di guarigione e rieducazione”. I Redentoristi promuovono incontri e percorsi di accompagnamento riservati a persone che lottano per uscire dalle dipendenza di droghe, alcol, gioco d’azzardo.

 

Print Friendly, PDF & Email