Angola: Pellegrinaggio della Pastorale Giovanile Alfonsiana

0
788

Sono arrivati il pomeriggio e la sera del venerdì, 19 maggio, in bus e autovetture, con tanto di entusiasmo e sogno. Erano incirca 180 giovani, tra ragazze e ragazzi, delle aree di pastorale dei redentoristi dell’altopiano centrale di Angola (Huambo e Bié: due parrocchie suburbane e una rurale), e alcuni dalla città portuaria di Lobito. Qui, i redentoristi hanno predicato una missione e si accingono a predicare un’altra, nella parrocchia della Ssma Trinità, dove lavorano le Suore Oblate del Ssmo Redentore. Era il primo pellegrinaggio della Pastorale Giovanile Alfonsiana (Redentoristi, Suore Oblate e Suore Messaggere dell’Amore Divino) al Santuario della Madre del Perpetuo Soccorso, in Vouga-Kunhinga, Bié, centro del paese. Nonostante la crisi economica e le difficoltà con le vie (quelli di Lobito hanno percorso più di 500 km!), la voglia di ritrovarsi era grande e ha pagato.

Dopo un primo incontro a gennaio, ristretto ai giovani di Huambo, questo è stato un convegno  molto più articolato della PGA, che sta facendo i primi passi tra noi. Accompagnati da missionari redentoristi e da due suore, una Oblata e una Messaggera, i giovani hanno vissuto momenti intensi di formazione, preghiera, convivialità e celebrazione, dalla sera di venerdì, 19, fino al pranzo di domenica, 21. La formazione ha compreso conferenze (più lavori di gruppo e risonanze dei giovani) su due temi: “La Spiritualità di sant’Alfonso e i giovani” (animato da p. João Pedro, cssr) e “La Fede” (p. Ilidio Troco, cssr). I momenti celebrativi più importanti sono stati la processione luminosa in onore alla Madre del Perpetuo Soccorso, il sabato sera, dalla chiesa della cittadina comunale di Kunhinga fino al Santuario (4 km di cammino); e la messa conclusiva di domenica, presieduta dal Superiore Viceprovinciale, p. Eugenio Lumingo.

Tra i giovani, era visibile la gioia per questa bella esperienza e per il fatto che si comincia a far parte di una Famiglia, con un carisma che può offrire tanto ai giovani e al loro impegno cristiano nella società. I lavori sono stati coordinati dai responsabili della PGA (p. Bento Katchingangu, cssr, suor Lúcia Santos, oblata, e suor Delfina Muekalia, messaggera), insieme ai coordinatori dei gruppi giovanili.

(João Pedro Fernandes, cssr)

 

Print Friendly, PDF & Email