Commemorazione del Beato Gennaro Sarnelli, C.Ss.R., 30 giugno 2017

0
1124

30 giugno 2017
Memoriale del beato Gennaro Sarnelli, C.Ss.R.

Testimoni del Redentore: nella solidarietà per la missione in un mondo ferito

Carissimi Confratelli, Sorelle, Laici Associati e Amici,

Oggi commemorazione di un grande testimone del Redentore: beato Gennaro Maria Sarnelli, contemporaneo e stretto amico di S. Alfonso Maria. Voi sapete ormai la sua storia. Gennaro fu un maestro spirituale e ben noto scrittore che si dedicò interamente a portare il Vangelo agli abbandonati e ai poveri delle baraccopoli di Napoli. Soprattutto ha cercato le donne, i giovani ragazzi e le ragazze che erano vittime del traffico di esseri umani e sfruttate come prostitute, lavoratori e attività criminali.

Mentre lo ricordiamo e celebriamo il suo memoriale, preghiamo e lavoriamo con tutti coloro che si trovano nella rete del traffico di esseri umani oggi, dal Suriname e Brasile all’Africa subsahariana, dalla Thailandia alle Filippine e in tutto il Nord America e l’Europa. Sappiamo che questo sfruttamento delle nostre sorelle e fratelli continua in ogni continente. Affligge coloro che fuggono dalla violenza della guerra e della persecuzione. Trappola molti che cercano di sfuggire all’oppressione della povertà e della carestia. Molti popoli indigeni, così come altri che sono spesso esclusi o emarginati dalle culture dominanti delle loro società, diventano facile preda per coloro che li sfruttano.

Per comprendere il nostro fratello Gennaro Sarnelli, è utile sentire le sue parole:

“Chi guarda un vicino con gli occhi umani giudica questa altra persona indegna, odiosa, orgogliosa, fastidiosa, fitta e risentita, come un nemico, un persecutore, un malvagio. Il cuore umano tende a non amare “l’altro”, a guardarlo, a parlare male, a svalutarli …

Ma quando una persona è animata dalla fede e contempla il prossimo con gli occhi della fede, l’altra appare completamente diversa da prima. Si scopre un prossimo degno di stima, utile, meritevole di compassione, amato … guarda il tuo prossimo con gli occhi della fede e vedrai … l’immagine della Trinità più Beata “(Il Christiane diretto , ‘della Carita’, 1743)

Il beato Gennaro, nostro confratello, ci insegna che il lavoro per la giustizia deve portare alla trasformazione della società e delle sue strutture. Per questo ministero di giustizia e di trasformazione, la spiritualità – soprattutto quella spiritualità profondamente radicata nella Parola di Dio – e gli studi sociali sono essenziali. Era un leader di questa integrazione, molto prima del suo tempo. Ha compreso anche il valore fondamentale dell’educazione, del lavoro dignitoso che rispetta le persone e della collaborazione tra religiosi e autorità culturali e civili e tutte le persone di buona volontà.

Possa Benedetto Gennaro Maria Sarnelli aiutarci con la sua testimonianza, con le sue parole ei suoi scritti. La sua preghiera ci stimoli a lavorare per porre fine a tutto il traffico di persone umane e per rispettare e stimare tutti i nostri vicini.

Vostro fratello nel nostro Redentore,

Michael Brehl, C.Ss.R.

Per leggere ancora sulla vita di:

Beato Gennaro Sarnelli

Print Friendly, PDF & Email