Realizzazione di progetti nella Regione di Port-au-Prince, Haiti

0
781

I progetti di ricostruzione nella regione di Port-au-Prince ad Haiti, si stanno muovendo lentamente ma in modo sicuro. Infatti, alla fine di giugno e all’inizio di luglio di quest’anno, abbiamo avviato con successo molti dei lavori di ricostruzione nella Regione.

Verso la ricostruzione della chiesa di San Gerardo.

Il 30 giugno sono iniziati i lavori per preparare il terreno per la ricostruzione della chiesa di San Gerardo. La ricostruzione effettiva dovrebbe iniziare il 15 settembre e costa circa 2, 300, 000 dollari USA. È finanziato da USCCB, Adveniat, Koch, AED e dalla Congregazione del Santissimo Redentore. Il lavoro dovrebbe durare da 18 a 21 mesi e sarà supervisionato da PROCHE-Haiti, istituzione creata dalla Conferenza episcopale haitiana dopo il terremoto la cui missione è di ricercare fondi per la ricostruzione di chiese, dispensari, seminari e case di formazione. Ringraziamo Dio per questo nuovo passo e speriamo che la nuova chiesa sarà pronta per la festa di San Gerardo il 16 ottobre 2019.

La riparazione della casa san Alfonso a Jérémie

Per molti anni la casa di S. Alfonso di Jérémie ha continuato a deteriorarsi a causa della qualità della sabbia utilizzata nella sua costruzione. Il problema è amplificato dal passaggio dell’uragano Matteo nel mese di ottobre 2016. In questa situazione, il consiglio regionale aveva chiesto al Governo Generale di dedicare una parte degli aiuti ricevuti dalle diverse unità dopo il passaggio dell’uragano alla riparazione di questa casa di formazione dedicata al nostro fondatore. Il governo generale ha risposto positivamente alla nostra richiesta e ha finanziato questi sforzi.

Le opere consistono in: proteggere il rinforzo del calcestruzzo. Poiché l’edificio è molto vicino al mare, ciò provoca la degradazione delle griglie metalliche e il rinforzo del calcestruzzo; nella riparazione di molte crepe nelle pareti e travi, nel rendere il soffitto resistente al calcestruzzo. Nel riparare le porte e le finestre, nella ricostruzione della scala che dà accesso al soffitto e nella pittura della casa. Il lavoro è iniziato l’11 luglio dalla società BHB. Per ora, tutto è quasi pronto per la prossima entrata di giovani al pre-noviziato.

La costruzione del muro che chiude la terra dei padri di Scheuts appartiene ora ai Redentoristi.

È una proprietà di 3370 m2 con una casa di 9 camere situata sul monte di San Gerardo a ovest della chiesa. L’attuale progetto consiste in una prima fase per chiudere il terreno, per riparare la casa danneggiata dal terremoto del 12 gennaio 2010 e infine per costruire un rifugio che possa consentire alla Regione di generare fondi. Si tratta di una costruzione con struttura pesante (blocchi di cemento) e luce (griglia) con una scala che dà accesso alla proprietà dalla scuola di san Gerardo con una porta di ferro. Il lavoro è iniziato il 23 giugno e è stato recentemente completato.

La perforazione di un pozzo sul terreno a Fonfrède.

Con l’aiuto del Governo Generale, abbiamo forato un pozzo su un terreno a Fonfrède, situato nel sud del paese. La foratura di questo pozzo ci aiuterà a sviluppare questa terreno di una superficie di 1 ettaro 60.
Secondo i requisiti di Water for Life, dobbiamo costruire una cisterna prima di eseguire la perforazione. Requisito soddisfatto perché abbiamo appena costruito la cisterna con una capacità di 15 m3.

Vorremmo ringraziare il governo generale, le province redentoriste di Sant’Anna di Beaupré e di San Juan, a tutte le unità della Congregazione, tutti i donatori generosi, i laici, i fedeli, le diverse parrocchie redentoriste che ci hanno dato il loro sostegno e contributo. Ora è il nostro turno come Regione per rendere questa terra fruttuosa e produttiva.

Kénol Chéry

 

Print Friendly, PDF & Email