La Madre del Redentore, il Perpetuo Soccorso a Guayaquil (Ecuador)

0
905

Sulle vie del centro della città, più di cento fedeli, alcuni con le proprie immagini (Francisco Verni)

(Guayaquil, Ecuador) – Più di un centinaio di fedeli sono arrivati sulle strade del Chimborazo, nel centro città, e il ritornello: “Madre del redentore / Vergine missionaria / Perpetuo Soccorso è il tuo nome”, ha risuonato fino alla Cattedrale, dove l’Arcivescovo di Guayaquil, Mons. Luis Cabrera, ha officiato una messa in onore della Vergine del Perpetuo Soccorso.

Prima, alle 10:30, dalla parrocchia con lo stesso nome, la processione è uscita con un’immagine che è arrivata sabato in città da Riobamba. A quest’ultima città il dipinto era arrivato dal Vaticano. È una replica dell’icona di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso benedetto da Papa Francesco che visiterà diversi paesi per diffondere questa devozione tra i fedeli.

“Cinque immagini sono state distribuite nei cinque continenti. Quella che si trova adesso in Ecuador viaggerà in Perù, Colombia e in altri paesi dove c’è la devozione”, ha detto William Herrería, coordinatore del movimento Emmaus Misiones.

L’Icona portata dai fedeli era decorata con fiori gialli e bianchi.

Durante la processione, che è arrivata alle 12:15 ad un isolato prima della Cattedrale, i fedeli hanno cantato ferventi inni composti alla Vergine Maria. Maria la colomba bianca, Madre della giovinezza, erano alcune canzoni che venivano ascoltate. Da un piccolo camion, Édison Álava e Daniel Rizzo hanno animato il pellegrinaggio con chitarra e tastiera.

L’immagine della Vergine del Perpetuo Soccorso visiterà il paese fino a mercoledì 15. Il 13 novembre, l’icona dovrebbe essere portato nel santuario del Divino Niño e nella parrocchia di San Juan XXIII, nel cantone del Duran. Poi sarà nel santuario di Narcisa de Jesus, a Nobol. E mercoledì 15 viaggerà in Perù.

(Www.eluniverso.com/guayaquil)

Print Friendly, PDF & Email