Giovani, testimoni del Redentore: un raduno giovanile – 2018

0
517

(Bengaluru, India) – In linea con la chiamata del Superiore Generale e una delle priorità apostoliche della Provincia di Bangalore di raggiungere la gioventù, il Segretariato della RYVM (Provincia di Bangalore), ha organizzato il primo raduno nazionale della gioventù redentorista. Si è svolto dal 12 al 14 gennaio 2018, a Nava Spoorthi Kendra, a Bangalore. Questo evento storico ha riunito i rappresentanti della gioventù delle Parrocchie che sono serviti dai Redentoristi in tutta l’India.

Il tema del raduno – Giovani, Testimoni del Redentore – ha tratto ispirazione dal tema del sessennio redatto per la Congregazione dal XXV Capitolo Generale. L’obiettivo principale di questo incontro era condividere la Spiritualità Redentorista con i nostri giovani e formarli per essere testimoni del Redentore. Oltre a questo, il programma mirava anche a facilitare lo scambio interculturale e l’unità tra i giovani, a promuovere i giovani collaboratori redentoristi e a creare leader cattolici della gioventù che possono fare la differenza nelle parrocchie redentoriste nel nostro paese.

Per iniziare il processo, P. Peter Balaswamy, il Segretario del Segreteriato della RYVM, ha formato un gruppo centrale per pianificare e organizzare il raduno cinque mesi prima dell’evento. Il gruppo principale includeva i PP. Joseph Royan, SiluvaiMuthu, Michael Kasper, Arul Sekhar, Gerald Anand, Sandeep Menezes e Peter Balaswamy.

Rispondendo a questa chiamata, 130 giovani hanno partecipato da diversi luoghi tra cui Bengaluru, Burigora, Chennai, Kalunga, Kemtatoli, Madurai, Mangaluru, Maloth, Mumbai, Pedamanapuram, Pilavilai, Tenali, Trivandrum e Meghalaya. Oltre ai giovani, abbiamo avuto 7 animatori adulti che hanno viaggiato con i giovani, 4 religiose e più di 15 sacerdoti redentoristi per aiutare nell’organizzazione delle attività durante il raduno.

Il programma è iniziato con la registrazione dei partecipanti seguita dalla grande cerimonia inaugurale del Rev. P. S.Arulanandam, Superiore Provinciale della Provincia di Bangalore. Il programma di tre giorni comprendeva temi come “Il ruolo dei giovani nella Chiesa in India”, “Qualità di un leader dei giovani redentoristi”, “Chi sono i Redentoristi?” “Introduzione ai santi Redentoristi, Beati e Martiri” Cosa fanno i redentoristi in tutto il mondo, le “responsabilità civiche dei giovani redentoristi” e così via. Il programma era strutturato in modo tale da comunicare il carisma redentorista a un pubblico multiculturale e multi-linguistico. Gli input sono stati progettati per interagire con un pubblico giovane ed energico. Questo significava usare musica, danza, attività e giochi che aiutavano i giovani a interiorizzare i messaggi che avevano ascoltato nei discorsi. I giovani hanno anche avuto la possibilità di esibire i loro talenti e la bellezza delle loro forme musicali e artistiche locali in una serata di presentazioni culturali.

Un tempo sufficiente è stato dedicato anche a dare ai giovani un’esperienza spirituale della presenza del Signore attraverso le preghiere del mattino, l’introduzione al metodo di meditazione alfonsiano, la Santa Eucaristia, la processione con l’icona della Madonna del Perpetuo Soccorso e così via. Due punti salienti delle attività spirituali sono stati: le ‘Stazioni’ dei santi redentoristi, beati e martiri modellati sulle tradizionali stazioni della Croce nella Quaresima; e un’esperienza di adorazione del Santissimo Sacramento che è stata migliorato dall’uso di luci e musica speciali. In ciascuno dei tre giorni, la liturgia per la Santa Eucaristia è stata arricchita dalla partecipazione di diversi gruppi culturali con musica e danza.

Il programma si è concluso con una Messa di impegno celebrata dal Rev. Padre Arulanandam, C.Ss.R., Superiore Provinciale della Provincia di Bangalore. Ha sfidato i giovani prima di tutto ad incontrarsi personalmente con il Redentore prima di diventare suoi testimoni. Durante la messa, i giovani hanno rinnovato i loro voti del battesimo e hanno promesso di condividere lo spirito redentorista in una cerimonia a lume di candela. Come segno del loro impegno missionario e della loro partecipazione all’evento, ciascuno dei partecipanti ha ricevuto una borsa missionaria che aveva l’emblema della YWR 2018.

Alla fine dell’incontro, molti giovani hanno espresso il loro apprezzamento per l’evento e ne hanno tratto enormi benefici. Si sono fatti molti nuovi amici da altre culture. Il programma ha anche ricevuto molti apprezzamenti dai confratelli. Molti di loro hanno espresso il desiderio che la YWR possa diventare un evento annuale o biennale. Il programma è stato un grande successo non solo per le benedizioni di Dio, la guida di Padre Edward Joseph (Presidente del Segretariato della RYVM) e la collaborazione dei padri Samir Kujur e Anthony Frank (i membri del segretariato RYVM), i membri del comitato centrale, i parroci che hanno risposto positivamente, le religiose e i giovani che hanno reso l’evento molto vivo. La YWR è sicuramente una pietra miliare storica nella vita dei Redentoristi in India. Continuerà ad essere un grande ricordo e una potente ispirazione per la vita dei giovani che hanno partecipato e dei confratelli che l’hanno organizzata.

Padri Sandeep Menezes e Peter Balaswamy, C.Ss.R.

Print Friendly, PDF & Email