22 nuovi Laici Missionari del Santissimo Redentore in Portogallo

0
585

(Porto, Portogallo) – Il 9 novembre 2018 sarà una giornata memorabile per i redentoristi in Portogallo. La Congregazione ha accolto e ricevuto l’impegno di 22 nuovi Laici Missionari del Santissimo Redentore (LMSR). Questo impegno, formale e pubblico, è stato preceduto da un lungo processo di appartenenza e collaborazione nella nostra missione e, più specificamente, da un programma biennale di Formazione iniziale secondo la Partnership del Programma di formazione per la Missione della Provincia di Lisbona.

Abbiamo avuto la grande gioia di avere con noi Padre Michael Brehl nostro Superiore Generale e Pedro Lopez, Consultore Generale. Le celebrazioni dell’impegno formale sono iniziate in modo molto intimo, con un servizio di preghiera di veglia allo Spirito Santo la sera dell’8 novembre. Oltre ai Laici Missionari del Santissimo Redentore nella Formazione Iniziale (22 di loro avrebbero fatto l’Impegno il giorno dopo e altri 10 che continueranno quest’anno nella Formazione Iniziale), i confratelli della Comunità di Porto e il Padre Generale erano presenti per il servizio di preghiera.

Il 9 novembre, la nostra chiesa di Porto era piena di persone piene di gioia e gratitudine. Il Padre Generale ha presieduto la celebrazione e più di 20 confratelli erano presenti alla Messa. Come grande segno di comunione, c’era anche la presenza di quasi 50 Laici Redentoristi e Laici Missionari del Santissimo Redentore della Provincia di Madrid. Sono venuti da diverse comunità e sono rimasti per tutto il weekend con noi. Il Padre Generale ha ricevuto l’impegno di questi membri di nuova costituzione come missionari laici del Santissimo Redentore della Provincia di Lisbona, e il Provinciale ha firmato la dichiarazione di impegno con ciascuno dei 22.

Sabato mattina, 10 novembre, c’è stata un’assemblea informale, come un “raduno di famiglia” con tutti i confratelli che potevano partecipare e il gruppo dei LMSR, con il Padre Generale e Padre Pedro Lopez. È stato un momento per condividere l’esperienza e un momento di “Kairós”. La sensazione che così tanti hanno espresso è stata  quella di vivere una specie di “primo giorno” per qualcosa di nuovo.

Nella notte del sabato, vivendo già nell’atmosfera della Giornata mondiale di preghiera per la vocazione redentorista, abbiamo avuto una conversazione su questo con il Padre Generale in un auditorio pieno di gente, dalle comunità di Porto e Gaia. Padre Michael Brehl ha raccontando a tutti storie dei Redentoristi di tutto il mondo, progetti missionari, esperienze personali della propria vocazione e ministero. La domenica mattina c’è stata la gioiosa celebrazione del Redentore e delle vocazioni redentoriste.

Rui Santiago CSsR

Print Friendly, PDF & Email