Resoconto del Focus sul Sinodo dei Giovani

0
212

(Roma) – Il 26 novembre 2018 si è svolto nell’aula magna dell’Accademia Alfonsiana un Focus sul recente Sinodo dei Vescovi sul tema “i Giovani, la Fede e il Discernimento Vocazionale”. Si è trattato di un incontro di dialogo tra studenti e professori dell’Accademia e il p. Michael Brehl C.Ss.R., Superiore Generale dei Missionari Redentoristi e Moderatore Generale dell’Accademia, e Briana Santiago, Studentessa presso la Pontificia Università Lateranense, entrambi membri dell’assise sinodale.

Dopo una breve introduzione del Prof. Jules Mimeault C.Ss.R., una prima fase dell’incontro ha riguardato, in un’alternanza di voci tra i due relatori, una presentazione di massima dei temi e delle sfide affrontate al Sinodo, avendo come riferimento privilegiato il Documento finale presentato al Santo Padre, nonché ricordi e testimonianze delle esperienze di condivisione vissute nel corso dell’assemblea.

Il p. Michael Brehl ha esordito indicando la chiave di lettura per leggere e comprendere correttamente il Documento finale e tutta l’esperienza sinodale: il brano evangelico dell’apparizione del Risorto ai discepoli a Emmaus, il quale si è tradotto, da parte dei padri sinodali, in un atteggiamento di sincero ascolto delle esigenze dei giovani per capire insieme a loro come rispondervi. Briana Santiago ha invece espresso il punto di vista dei giovani invitati al Sinodo: nonostante alcune riserve iniziali, essi non hanno potuto che constatare e rallegrarsi del clima di autentico dialogo e vera partecipazione da parte di tutti i membri componenti l’assemblea.

I temi trattati durante le discussioni sono poi quelli che hanno trovato spazio nel Documento finale; un posto particolare occupa quello della sinodalità, il quale, anche se effettivamente non è stato direttamente oggetto delle discussioni, come ha osservato il p. Brehl, non ha potuto che essere riconosciuto dalla grande maggioranza dei padri come il vero e proprio metodo ecclesiale di confronto che ha animato trasversalmente tutti i lavori dell’assise sinodale, meritando quindi a pieno titolo un’ampia menzione del Documento finale. Sono state altresì elencate dai due relatori i principali ambiti di sfida individuati nel corso dell’assemblea, nella duplice veste di rischio e opportunità: l’ambiente digitale, le migrazioni, il ruolo delle donne nella Chiesa, la sessualità e il corpo. Briana Santiago ha quindi chiosato che, se «ascolto» è stata la prima parola d’ordine del sinodo, l’ultima è stata «umiltà», quale virtù cardine per il percorso da intraprendere sia nell’accompagnare che nell’andare in missione.

La seconda parte dell’incontro è stata dedicata alle domande da parte di studenti e professori volte ad approfondire alcuni dei molti temi toccati dai due relatori.

Il Focus sul Sinodo dei Giovani è stato quindi un importante momento di riflessione per l’Accademia Alfonsiana, ma si è trattato forse – anzi, soprattutto – di un’occasione in cui condividere alcuni dei frutti di grazia della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, lasciandosi spronare dall’azione dello Spirito Santo a intraprendere nuovi e sempre fecondi cammini di santità.

Don Andrea Pizzichini

Studente dell’Accademia Alfonsiana

Print Friendly, PDF & Email