Slovacchia: Le missioni popolari redentoriste si terranno in 25 città nel 2019

0
156

(Bratislava, Slovacchia) – Le missioni popolari redentoriste si svolgeranno in 25 città e comuni slovacchi nel 2019.

Quest’anno, i missionari saranno accolti da venticinque città e villaggi slovacchi. Le missioni e i rinnovi delle missioni saranno svolti dai gruppi di missione di padre Michal Zamkovský (comunità di Podolínec), padre Ivan Flimel (comunità di Kostolná – Záriečie) e dal gruppo della comunità di Bratislava.

Le prime missioni popolari per il 2019 inizieranno il 12 gennaio a Beleja, vicino a Varina, sotto la guida di P. Michala Zamkovského. L’anno scorso già si era svolta una delle missioni in Preseľany, guidata dal team di P. Ivan Flimel, che si è conclusa l’8 dicembre. Le missioni sono una forma straordinaria dell’annuncio del Vangelo nella Chiesa.

La loro grande importanza è stata  ricordata da Benedetto XVI, e poi incoraggiata da Papa Francesco. Un momento speciale di questo tipo d’annuncio è stato l’Anno della Misericordia. Padre Michala Zamkovského afferma: “Le missioni redentoriste dovrebbero contribuire a creare il modello postbellico della Chiesa, dove svolgono un ruolo importante le comunità. Lì c’è lo spazio dove il credente può maturare la sua fede, dove con speranza si può spandere la pratica dell’amore cristiano. Lì c’è anche il risveglio dello zelo e la responsabilità missionaria per diffondere il regno di Dio. La Missione popolare richiede una buona preparazione da parte della parrocchia, dei gruppi di preghiera e l’impegno della squadra missionaria”.

La chiamata missionaria della Chiesa si svolge in modo speciale attraverso il servizio di singoli missionari (sacerdoti o laici) che vengono inviati dalla Chiesa tramite un vescovo o un superiore religioso. I missionari sono sempre consapevoli di essere inviati dalla Chiesa, che non fanno il proprio lavoro secondo la propria volontà o nella propria forza, ma che agiscono come parte del misterioso corpo di Cristo. La Chiesa non solo li manda, ma li sostiene anche con preghiere e sacrifici, in particolare con le preghiere e i sacrifici delle persone malate e sofferenti. Le sorelle religiose contemplative del Santissimo Redentore (OssR) pregano particolarmente per le missioni parrocchiali dei Redentoristi. Poiché le missioni sono radicate nella stessa missione della Chiesa, è necessario che, per farle avverare, vi sia un invito da parte dell’amministratore parrocchiale, con il consenso assunto del Vescovo diocesano. Gli incontri con i Redentoristi dopo le missioni – ad esempio, i pellegrinaggi (specialmente a Gaboltovo), le prime domeniche a Podolínec ecc. – hanno un ruolo importante “sulla via della conversione permanente”. Ulteriore aiuto sulla via verso Cristo è fornito dalla rivista Slovo medzi nami (La Parola tra noi) e dalla letteratura cristiana di alta qualità pubblicata dalla casa editrice Redentorista.

P. Rastislav Dluhy CSsR
Coordinatore dei Media  -Unità di  Praga

Print Friendly, PDF & Email