Festa e memoria dei 60 anni dal martirio del beato Metodio D.Trčka CSsR a Michalovce (Slovacchia)

0
125

(Michalovce, Slovacchia) – Il 24-25 agosto i redentoristi della Viceprovincia di Michalovce hanno celebrato la festa del martire Metod Dominik Trčka CSsR, che è sepolto nella nostra chiesa redentorista a Michalovce. Il 25 agosto del 1904 P. Metodio fece i primi voti nella Congregazione e così consacrò la sua vita a Dio. Per questo è stata scelta la data della sua festa liturgica il 25 agosto. Questo anno abbiamo ricordato 60 anni dal suo martirio nella prigione comunista in Leopoldov, dove Metodio è morto beato.

Nel 23 agosto del 1959 già da alcuni anni si trovava nella prigione per il fatto che fosse  religioso e serviva nella chiesa greco-cattolica, che fu totalmente soppressa dal regime comunista nella Cecoslovacchia. Nel Natale del 1958 cantò una canzone di Natale, per questo motivo fu gravemente punito e sottoposto a metodi correttivi, ed alla fine si ammalò e alla fine morì. Quest’anno abbiamo ricordato anche 100 anni, quando il beato Metodio cominciò a celebrare in rito orientale e servire alle gente della chiesa greco-cattolica, prima in Ucraina per due anni e dopo 38 anni nella Cecoslovachia.

SSabato 24. 8. 2019 è cominciato il pellegrinaggio da Nižny Hrabovec alla Basilica di Michalovce. Hanno partecipato circa 100 persone, che hanno seguito le catechesi preparate da P. Atanasio CSsR. Il tema è stato il perdono, perché il beato Metodio ci ha dato un bell’esempio, quando alla fine della sua vita, disse, che non era adirato con nessuno e che aveva perdonato tutti.

Nella basilica a Michalovce sono iniziate le preghiere con il santo rosario, poi i vespri solenni, il culto al beato Metodio comprendeva le petizioni che scriveva la gente alla fine della divina liturgia. Il vescovo redentorista Vladyka Milan Chautur ha celebrato il servizio di culto, poi alla fine, abbiamo fatto una speciale processione con le reliquie intorno nella basilica.

LLa Domenica del 25 agosto ha presieduto la liturgia principale il vescovo redentorista Vladyka Petro Loza, dell’ Ucraina. Il vescovo ha predicato dicendo che il beato Metodio ci mostra l’esempio di rimanere se stessi, come credenti e fedeli, anche nelle situazioni difficili. Nel pomeriggio si è svolto un incontro informale con le famiglie nel giardino del nostro monastero. Durante la festa sono stati con noi anche i missionari laici José e Teresa dal Portogallo, che visitavano la nostra Viceprovincia.

Ringraziamo Dio per il dono del beato Metodio, che ci guida nel camino verso la santità.

P. Metodio Marcel Lukačik CSsR

Print Friendly, PDF & Email