Il Card. Tobin CSsR si unisce alla manifestazione popolare contro la detenzione dei bambini immigrati

0
116

(Newark, New Jersey) – Il Cardinale Joseph W. Tobin, CSsR, Arcivescovo di Newark, si è unito ieri a una manifestazione di centinaia di persone che si è svolta a Newark per denunciare il trattamento disumano dei bambini immigrati. Circa 500 persone hanno partecipato all’evento, che includeva una celebrazione e una marcia verso l’edificio dell’ICE (United States Immigration and Customs Enforcement), agenzia federale statunitense responsabile del controllo della sicurezza delle frontiere e dell’immigrazione. “Sono Joseph, tuo fratello, sono Joseph che ha il cuore spezzato dalla disumanità” aveva detto il Card. Tobin all’inizio della manifestazione, nella Cattedrale di Newark, dove si è pregato e riflettuto sui brani della sacra scrittura commentati da alcuni religiosi.

L’Arcivescovo ha poi guidato la folla in un canto “per fermare la disumanità”, chiedendo di fermare la detenzione per immigrazione dei bambini e delle loro famiglie.
Dai diversi video pervenuti a Fides si vede la marcia che si è svolta sul marciapiede, in ordine, in silenzio e nella preghiera, con piccoli cartelli, per non andare contro le norme stradali di libera circolazione. L’associazione Faith in Action ha diffuso il video completo della celebrazione.

Mentre si svolgeva la protesta, l’Ufficio dell’ispettore generale del Dipartimento della salute e dei servizi umani diffondeva un rapporto in cui si informa che i bambini migranti separati dai loro genitori “mostrano più paura, sentimenti di abbandono e stress post-traumatico” rispetto ai bambini migranti che non sono stati separati dai loro cari.

“Secondo coloro che se ne occupano, molti bambini entrano nelle strutture (per gli immigrati) dopo essere fuggiti dalla violenza e aver subito minacce dirette alla loro sicurezza durante il loro viaggio negli Stati Uniti” afferma il rapporto. “Alcuni bambini hanno anche sperimentato il trauma di essere stati inaspettatamente separati dai genitori a causa delle politiche sull’immigrazione degli Stati Uniti”.

Sebbene il Card. Tobin fosse l’unico Vescovo presente, la nota arrivata a Fides informa che diversi Vescovi hanno inviato dichiarazioni a sostegno dell’evento, cui hanno partecipato numerosi gruppi di sacerdoti, religiose e laici. Il gruppo Faith in Action ha comunicato che questo evento di Newark fa parte di una campagna nazionale in corso “sviluppata da una coalizione cattolica di organizzazioni per spingere l’amministrazione Trump e il Congresso a porre fine alle politiche e alle pratiche che traumatizzano sistematicamente i bambini, in particolare la politica di detenzione di minori e famiglie”.
(Agenzia Fides, 05/09/2019)

Print Friendly, PDF & Email