Il P. Generale ci incoraggia a pregare in solidarietà domenica 22 marzo

0
384

Roma, 20 marzo, 2020

Cari Confratelli, Suore, Laici Missionari e Associati,

Il mondo sta vivendo un momento molto grave di crisi per la diffusione del nuovo coronavirus Covid-19. Mentre vi scrivo queste poche parole, sappiamo che questo virus è stato rilevato già in 159 paesi, e può diffondersi ancora di più. Molti paesi hanno adottato misure molto forti per prevenire la diffusione del virus: chiusura dei confini, scuole, parchi, negozi, ristoranti, eventi sportivi, concerti, chiese e altri luoghi di culto.

Molti di noi sono segregati nelle nostre case e residenze. Non possiamo nemmeno riunirci pubblicamente per pregare e celebrare l’Eucaristia con il Popolo di Dio a cui siamo inviati. Tanti di noi si sentono impotenti: non possiamo visitare i malati o incontrarci e parlare con le persone. Molti dei nostri ministeri quotidiani sono ridotti. Siamo abituati a “fare per gli altri” e ora ci chiediamo “cosa possiamo fare?”.  Le due Unioni dei Superiori Generali con sede a Roma – che rappresentano religiosi e religiose di ogni continente – hanno chiesto un giorno speciale di preghiera e solidarietà per Domenica 22 marzo.

In spirito di solidarietà con Papa Francesco e con tutti i religiosi e le religiose, esorto tutti noi a unirci alle nostre sorelle e fratelli di tutto il mondo in solidarietà orante. Papa Francesco ci invita a pregare per tutti coloro che sono stati infettati e coloro che sono morti, per le loro famiglie e coloro che si prendono cura dei malati, in particolare medici, infermieri, operatori sanitari e volontari. Non possiamo dimenticare gli abbandonati e i poveri, molti dei quali hanno perso lavoro e reddito.

In allegato a questa lettera sono presenti collegamenti al sito web dei Superiori Generali, con un messaggio, una preghiera e un breve video di Papa Francesco. Come il Santo Padre, possiamo raggiungere creativamente gli altri e “testimoniare la speranza che è in noi” (Cons. 10). Questa “speranza non ci delude, perché l’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori attraverso lo Spirito Santo che ci è stato dato” (Romani 5: 5).

Vostro fratello in Gesù Cristo nostro Redentore,

Michael Brehl, C.Ss.R.

inglese:https://www.usgroma.org/l/solidarity/

Spagnolo:https://www.usgroma.org/l/religiosas-y-religiosos-de-todo-el-mundo-en-solidaridad-y-oracion/

Italiano:https://www.usgroma.org/l/solidarieta-e-preghiera-di-fronte-alla-crisi-mondiale-del-coronavirus/

Print Friendly, PDF & Email