Perpetuo Soccorso a Salta, una forte tradizione di fede e devozione popolare

0
168

(Salta, Argentina) – A causa della pandemia di coronavirus, la processione del Perpetuo Soccorso è stata effettuata quest’anno in modo diverso: in auto e con pochissime persone. La festa di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso è iniziata alle 15.30. L’immagine fu trasferita nella parte posteriore di un camion e seguita da un piccolo numero di veicoli che salutavano la Vergine con fazzoletti.

Alla periferia della chiesa di San Alfonso, si radunarono pochissime persone che salutarono anche la Vergine con fazzoletti. Le trasmissioni Internet, radio e TV in diretta attraverso i loro account live di Facebook, dove i seguaci hanno chiesto, praticamente, di esprimere la loro devozione alla cosiddetta Madonna Gaucha e hanno chiesto la fine della pandemia.

La testimonianza dei Redentoristi a Salta:
Domenica 5, tutta Salta prega alla nostra Madre del Perpetuo Soccorso. Ci chiama sempre con il suo amore materno per celebrare gioiosamente l’amore fedele di nostro Padre Dio.
Ogni giorno della novena, da Cordova, don Miguel Chabrando ci ha accompagnato, illuminando e dando il suo amore per la Madre. Grazie Miguel!

Diversa e unica. Così è stata questa festa patronale. Sappiamo già perché. La tensione, tra ciò che dovremmo fare e il voler essere molto vicini alla Vergine, ha provocato una dedizione silenziosa e generosa di migliaia di devoti che, senza poter raggiungere il tempio, pregavano ogni giorno dalle loro case con la stessa devozione di sempre. È che per Dio niente è impossibile!
L’arcivescovo di Salta ha celebrato l’Eucaristia alle 11:30 ed era presente alla processione, portando il suo messaggio di incoraggiamento.

La Madre uscì dal tempio mentre il suono familiare delle campane annunciava la nostra Madre del Perpetuo Soccorso nel mezzo della città. Camminava per le strade della città. Ci ha aperto la strada per seguirla (quest’anno, in auto).


È stato commovente vedere i volti delle persone che le sono passate davanti, offrendo i fazzoletti con cui l’hanno salutata: facce molto eccitate, lacrime nei loro occhi, mani che tirano baci … So che nostra Madre ha raccolto ogni lacrima, ogni gesto e ogni sguardo verso Lei. Ha senza dubbio collezionato molte storie, grazie, offerte, speranze e stupore.
Benedetti dal tesoro del Perpetuo Soccorso che Dio ci ha affidato, preghiamo insieme: “Siate amati, sia lodato, sia invocato, sia eternamente benedetto, oh, Vergine del Perpetuo Soccorso!, Mia speranza, amore mio, mia Madre, mio ​​rifugio e la mia vita. Amen.

Misioneros Redentoristas. Pcia bonaerense, Argentina

Print Friendly, PDF & Email