Riunione della Segreteria Generale per la Formazione

0
593

Il Segretariato generale per la Formazione si è riunito per la seconda volta quest’anno da lunedì 23 novembre a giovedì 26 novembre. Ormai è diventata una “nuova normalità” e così i membri del Segretariato a Roma (Padri Alberto Eseverri, C.Ss.R. – presidente, P. Rogério Gómez, C.Ss.R. – Consultore generale, e P. Manuel Rodríguez, C.Ss.R.) ci incontriamo la mattina e ogni pomeriggio per due ore e mezza utilizzando il programma zoom, gli altri rappresentanti delle Conferenze si sono uniti alla riunione (p. Václav Hypius, C.Ss .R. – Europa, padre Larry Luján, C.Ss.R. – Nord America, padre Edilberto Cepi, C.Ss.R. – Asia e Oceania, e padre Joseph Musendami, C.Ss.R. – Africa e Madagascar).

Alcuni dei rapporti presentati, i temi discussi e le attività previste sono state:

– la valutazione della formazione per il 26° Capitolo Generale, come richiesto e strutturato dalla Commissione Preparatoria per il Capitolo Generale,

– la pubblicazione della Ratio Formationis Generalis, aggiornata nel 2020,

– vari articoli sulla formazione da pubblicare nel sesto volume della Formazione Redentorista,

– il patrocinio, la partecipazione e la programmazione di incontri, corsi e attività con i membri dei Segretariati per la Formazione delle Conferenze e con i Formatori, sia per propria convocazione che per contributi alle attività di formazione patrocinate dalle Conferenze.

Le realtà radicalmente cambiate delle nostre Conferenze e dei nostri paesi a causa del COVID – 19 hanno costretto un cambio di mentalità e una risposta creativa da parte del nostro Segretariato, così come praticamente tutte le attività delle Conferenze e del Governo Generale, per continuare e arricchire i processi necessari per realizzare la nostra vocazione missionaria redentorista. Nonostante alcune limitazioni nell’uso della videoconferenza, abbiamo riscontrato dei vantaggi. Siamo stati ispirati dal modo in cui i formatori e formandi delle Unità e Conferenze hanno adattato e utilizzato creativamente questo mezzo di comunicazione per far avanzare i processi di formazione a beneficio della formazione e il loro contributo alla Congregazione come testimone del Redentore nel suo tocco guaritore delle ferite del mondo e nell’annunciare l’amore e la protezione di Dio per tutto il suo popolo, specialmente per i più poveri e abbandonati.

Padre Manuel Rodríguez Delgado, C.Ss.R.