Indonesia: Professione perpetua a Yogyakarta

0
98

Nella festa dei Santi Timoteo e Tito, il 26 gennaio 2024, la Provincia Redentorista dell’Indonesia ha ricevuto doni speciali quando sette confratelli hanno emesso i voti perpetui nella cappella di Wisma Sang Penebus, Yogyakarta, Indonesia.

I fratelli sono: Agustinus Snawi Poety Peuuma (Gusti), Akuila Maris (Hila), Francis Tibu Kelen (Randy),
Fulgensius Avelinus Ora (Avel), Kristophorus Akri Deodatus (Akri), Heribertus Geroda Hayon (Heris) e
Yohanes Lamberto Haeng (Lahm).

Prima di prendere i voti religiosi, i fratelli hanno partecipato ad un ritiro per prepararsi ai voti perpetui presso il Monastero Eremo di Santa Maria OCSO Rawaseng, Giava Centrale. Durante le tre settimane di preparazione sono stati accompagnati da p. Willy.

P. Jack Umbu Warata, Provinciale, ha presieduto l’Eucaristia con la celebrazione della professione perpetua. Vi hanno partecipato i confratelli ed i genitori dei professi. Vengono da Sumba, Flores, Solor e Lembata. Oltre a ciò, alcuni invitati provenivano da varie località di Giava. Sono nostri amici. Non solo cattolici ma anche fratelli e sorelle musulmani.

Il motto scelto per la celebrazione dei voti eterni è “Ma io vi chiamo amici” (Gv 15,15). Un amico è colui che è sempre leale, sia che la situazione sia buona o meno, ha detto p. Jack. La nostra lealtà eterna avviene seguendo l’esempio di Gesù Cristo, che ci è sempre stato fedele.

“Non dimentichi mai la tua preghiera. In qualunque situazione, prega diligentemente. Chi persiste nella preghiera sarà ascoltato da Dio”, ha aggiunto.

“Se tutto va bene, con questi voti perpetui, i confratelli diventeranno una speranza per le persone che servono. Non distruggerli. Ricordate che la nostra chiamata e il nostro dovere è unire le persone”, ha ricordato.

Continua a essere un missionario di speranza sempre e ovunque con le persone che servi, specialmente quelle che hanno più bisogno di aiuto e assistenza in quest’epoca.

La celebrazione eucaristica è stata vivace, accompagnata dal coro Wisma Sang Penebus.

Dopo la celebrazione eucaristica, il nostro stare insieme continua con il mangiare insieme e la ricreazione. Come di consueto, gli ospiti e i membri della comunità hanno ballato la danza comunitaria per esprimere la gioia condivisa.

Copiosa Apud Eum Redemptio

Di p. Willy Ng Pala, CSsR

Print Friendly, PDF & Email