Provincia andino-caraibica: incontro di transizione al ministero

0
82

Dal 2 al 5 aprile di quest’anno, presso la casa per ritiri di Villa Marianella (Chinauta – Colombia), si è svolto l’incontro annuale dei confratelli che sono nella fase di passaggio al ministero, periodo che per la provincia Andino-Caraibica comprende i primi cinque (5) anni dopo la professione perpetua. Come indicato nella Ratio formationis, la fase di transizione ha il compito di «accompagnare il confratello a integrare e consolidare adeguatamente la sua identità personale e comunitaria e l’azione pastorale» (n. 147).

In quest’ordine di idee, l’incontro è stato caratterizzato dalla presenza di Padre Samuel Torres Tangua (prefetto degli juniores), che ha approfondito l’identità del missionario redentorista. Ugualmente gradita è stata la presenza di monsignor German Humberto Barbosa Mora, vicario episcopale nella diocesi di Engativá a Bogotá D.C. e dottore in Teologia Morale presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. I temi affrontati sono stati: le qualità del pastore e il significato dell’autorità.

Era presente anche il provinciale, padre Mauricio Monroy Cáceres, che nel suo intervento ha risposto alle preoccupazioni dei partecipanti e ha approfondito la Communicanda sulla Vita Consacrata, dal titolo “Voi siete la luce del mondo” (Mt 5,14). La nostra vita consacrata al servizio della missione del Redentore. L’incontro è stato caratterizzato da un alto grado di vita fraterna, dalla condivisione delle esperienze nei luoghi di missione che ogni congregazione porta avanti e dallo spirito di ristrutturazione. I partecipanti provenivano dai tre paesi che compongono la provincia andino caraibica:

Oscar Gerardo Gómez Vargas – Colombia (5 anni)
Carlos José García García – Colombia (5 anni)
Nelson Fabián Dimaté Ocampo – Colombia (4 anni)
Oscar David Tarazona Trujillo – Colombia (3 anni)
Cristian Mauricio Aza Hernández – Colombia (3 anni)
Carlos Eduardo López Hernández – Colombia (2 anni)
Juan Sebastián Criollo Puentes – Colombia (1 anno)
Sergio Andrés Guerrero Buitrago – Colombia (1 anno)
Jovani Cuéllar Peña – Colombia (1 anno)
Holguer Abel Salao Moyón – Ecuador (1 anno)
Carlos Alberto Segovia Gusqui – Ecuador (1 anno)
Ely Saúl Millán Hereira – Venezuela (1 anno)
«Con questa dedizione totale alla missione di Gesù Cristo, i riuniti condividono l’abnegazione della croce del Signore, la libertà verginale del suo cuore, la sua disponibilità profonda a donare la vita al mondo. Pertanto, nell’annunciare la vita nuova ed eterna, devono essere davanti agli uomini segni e testimoni della potenza della risurrezione di Cristo” (Costituzione 51).

diácono Jovani Cuellar Peña, C.Ss.R.