Eroi sanitari

0
81

Come i cappellani ospedalieri si stanno adattando alle sfide del COVID-19

Di Tríona Doherty

Chiunque sia mai stato un paziente o un visitatore in un ospizio ospedaliero o in una casa di cura è consapevole del ruolo vitale che i cappellani svolgono nella vita di quel luogo. Assistono i pazienti durante la malattia o in fin di vita e confortano le famiglie ansiose e in lutto. Per molti, offrono un volto gentile, una preghiera o solidarietà che è disperatamente necessaria in un momento difficile. È un ministero della presenza: lo stare semplicemente con le persone e fornire loro lo spazio per condividere le loro storie e le loro paure.

Tuttavia, le restrizioni del COVID-19 dello scorso anno hanno cambiato tutto sull’assistenza sanitaria, e questo include il modo in cui i cappellani ospedalieri svolgono il loro ministero. Laddove un tempo i cappellani erano liberi di entrare e uscire dai reparti, le visite sono ora limitate ad un breve intervallo di tempo e generalmente sono consentite solo in caso di malattia grave o in fin di vita. In un’epoca in cui i pazienti sono più vulnerabili che mai, i cappellani si inventano nuovi e innovativi modi per portare conforto a coloro che fanno parte della comunità ospedaliera.

A seguire, la testimonianza di:

Padre Michael Forde CSsR, membro del team di cappellania per diversi ospedali a Cork – St Finbarr’s Community Hospital, South Infirmary Victoria University Hospital, Farranlea Community Nursing Unit, e occasionalmente anche su chiamata al Cork University Hospital (CUH) e al Mercy University Hospital, in Irlanda.

 

 

 

Colette Furlong è una cappellano dello Sligo University Hospital e del North West Hospice e dice che l’anno scorso è stato impegnativo a diversi livelli.

 

 

 

 

 

P. Sean O’Donnell, uno dei cappellani cattolici che servono il Gruppo di Ospedali Altnagelvin insieme a P. Michael Canny, P. Malachy Gallagher e P. Daniel McFaul. Padre Sean sente che il suo ruolo “è cambiato radicalmente” nel marzo 2020, quando il consueto programma di visite di rione ha dovuto essere sospeso.

(L’articolo completo nella versione inglese, Cortesia: Reality magazine, April 2021)

Print Friendly, PDF & Email