L’arcivescovo di Canterbury visita il monastero di Clonard

0
865

(Belfast, Irlanda) – L’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, ha visitato il monastero di Clonard giovedì 22 febbraio. Era accompagnato da oltre 60 membri del clero della Chiesa d’Inghilterra. L’arcivescovo ei pellegrini sono stati accolti da p. Noel Kehoe, C.Ss.R., Rettore del monastero di Clonard.

Ricordando l’eredità del defunto p. Alec Reid C.Ss.R. e p. Gerry Reynolds C.Ss.R., P. Kehoe ha detto: “La loro eredità è di grande importanza. Ci insegna che nella vita, nella missione, e specialmente nella costruzione della pace, l’ospitalità crea lo spazio per l’operare di Dio. Quindi il nostro benvenuto a voi oggi, non è una mera formalità, o un gesto di protocollo. Piuttosto, è un invito, una preghiera, che nel breve tempo che Voi trascorrete con noi oggi, possiamo essere profondamente consapevoli che l’amicizia divina fa di noi amici e compagni di pellegrinaggio”.

Parlando dell’attuale crisi politica nel Nord, lo ha descritto come “un fallimento nell’ospitalità … un incontro con l’altro per scoprire, in amicizia, un bene comune. Lo spazio aperto si restringe e la leadership viene trovata carente”. “Al centro della nostra divisione c’è una questione di identità. Sono britanico, sono irlandese, la mia cultura, la mia tradizione, la mia lingua, la mia bandiera, la mia tribù. Ma un gran numero di persone che ci porterebbero in campi esclusivi si identificano anche come presbiteriani, cattolici, anglicani, metodisti, battisti. Le nostre chiese hanno una grande responsabilità che richiede ai leader di rischiare. “

Ha chiesto all’arcivescovo e ai pellegrini di “pregare per la leadership responsabile in politica e pregare per una guida coraggiosa nelle chiese”, che ritiene abbia un ruolo importante nella creazione di una “leadership dell’ospitalità”.

La visita di Clonard faceva parte di un pellegrinaggio privato della Chiesa d’Inghilterra sulla pace e la riconciliazione. Dopo aver pregato in chiesa con la comunità e il popolo, l’arcivescovo Welby è stato presentato con un’icona dipinta a mano di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso, in onore della quale la novena estiva annuale attira oltre 10.000 persone al giorno. L’arcivescovo Welby ha quindi presentato alla comunità un’illustrazione di un libro irlandese del Vangelo del IX secolo appeso a Lambeth Palace.

Padre Ciaran O’Callaghan, C.Ss.R. e il signor Ed. Petersen della Pastorale di Pace e riconciliazione di Clonard hanno poi accompagnato i pellegrini in una passeggiata di preghiera sui muri di pace. Sono state offerte preghiere per entrambe le comunità, per le vittime della violenza, per i pacificatori e per coloro che “chiamiamo nemici”.

(L’arcivescovo di Canterbury è il vescovo più rappresentativo e principale leader della Chiesa d’Inghilterra, il capo simbolico della Comunione anglicana in tutto il mondo e il vescovo diocesano della diocesi di Canterbury. L’attuale arcivescovo è Justin Welby, che presse possesso del suo incarico nella cattedrale di Canterbury il 21 marzo 2013.)

Scala News

Print Friendly, PDF & Email