Un GREST tinto con i colori dell’accoglienza e dell’amicizia

0
798

(Materdomini, Italia) Tanti i ragazzi coinvolti in questa prima esperienza estiva qui a Materdomini (Av), nella Parrocchia di san Gerardo Maiella.  Molte le attività pomeridiane, accompagnate da momenti di preghiera. L’intento, ma anche il fine del Grest, è stato quello di far vivere loro un’esperienza di gioia. I ragazzi si sono confrontati, hanno dialogato, hanno giocato partendo dal presupposto che tutto è dono e che tutto quello che si è ricevuto va accolto, vissuto e raccontato. Ecco perché vogliamo dar voce, in questo spazio, all’esperienza, forse più forte, che i nostri ragazzi hanno vissuto: la visita a Muro Lucano (Pz).

Recarsi a Muro Lucano, visitare i luoghi dove san Gerardo è nato ed è cresciuto, ha costituito per molti dei nostri ragazzi una tappa unica. Per tanti era la prima volta poter fermarsi presso la casa dove il Santo è nato, affacciarsi nella bottega di mastro Pannuto dove san Gerardo ha imparato l’arte del cucito, visitare la Cattedrale dove san Gerardo si accostava all’Eucaristia. Percorrere le stesse strade, incamminarsi per il sentiero delle Ripe ed arrivare a Capodigiano, luogo del miracolo del panino bianco, ha significato ritornare al cuore dell’inizio della vita di san Gerardo. Tutto questo si è ancor più arricchito dalla festa che i tantissimi ragazzi di Muro Lucano ci hanno preparato. Un incontro unico, come se i ragazzi si conoscessero da sempre, sicuramente benedetto dal nostro caro Santo.

P. Gennaro, CSsR

Print Friendly, PDF & Email