Vivere il Sinodo dei Giovani a Tafara, “Simposio degli Uomini”

0
418

(Harare, Zimbabwe) – Gli uomini cattolici delle parrocchie redentoriste si sono riuniti il 1 ° dicembre di quest’anno presso la Casa di Sant’Alfonso per condividere e scambiare idee su varie questioni che riguardano la vita degli uomini in un simposio organizzato dai Collaboratori laici Redentoristi (RLC, per le sigle in inglese). Il simposio è stato celebrato con il seguente tema: “Gli uomini come modelli di riferimento per i giovani in questo anno della gioventù”. Il tema è stato scelto sulla base del recente “Sinodo sui giovani”.

Uno degli organizzatori dell’evento, Innocent Magaya, in una dichiarazione, ha letto a nome del presidente dei Collaboratori laici redentoristi, LT Manatsa ha dichiarato: “L’Anno 2018 è stato l’Anno della Gioventù, molti di voi saranno consapevoli della conclusione del Sinodo sui giovani che si è tenuto nella XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi a Roma”. I giovani che provenivano principalmente dalle parrocchie dei Redentoristi hanno avuto l’opportunità di condividere i loro pensieri al simposio poiché è un anno dedicato ai giovani.

Una delle giovane del St. Clement Center, Miss Polite Muwengwa, ha espresso le sue aspettative dal clero: “Ci aspettiamo che voi (i padri) ci servano nei momenti difficili.” Tuttavia, Muwengwa ha anche detto ai padri di considerare l’uguaglianza di genere quando crescono i bambini. “Ci aspettiamo che voi (i padri) ci considerate a noi (ragazze) allo stesso modo dei nostri fratelli dato che siamo tutti bambini”, ha detto Muwengwa. Il suo appello per l’uguaglianza di genere è arrivato in un momento in cui varie organizzazioni civiche locali hanno posto l’accento sull’uguaglianza di genere e sull’emancipazione delle donne. Il paese ha anche mostrato il suo impegno a promuovere lo stesso formulando una politica nazionale di genere.

Un’altra giovane donna della parrocchia di St. Gerard, Gamuchirai Mbetu, che è anche un avvocato, ha detto agli uomini che cosa si aspetta da loro. “Gli uomini dovrebbero offrire ai loro figli amore, cura e sostegno”, ha detto Mbetu. Ha anche incoraggiato gli uomini a trascorrere del tempo con i loro figli e anche a usufruire con i bambini dello spazio per  i propri pensieri e la creatività.

Mbetu ha anche notato con preoccupazione che alcuni uomini sono appena diventati “padri biologici” senza prestare attenzione ai loro figli. Ha detto agli uomini di prendere parte nel crescere e nutrire i bambini. Tuttavia, nel processo di allevare e nutrire i bambini, uno dei relatori, un dottorato di ricerca, studente negli Stati Uniti, Padre William Guri C.Ss.R, incoraggiò gli uomini a considerare seriamente l’ideale di “ubuntu” o “unhu”. “Ubuntu significa che io sono, quindi, noi siamo”, ha detto padre Guri.

L’ideale di Ubuntu è stato reso popolare da un premio Nobel per la pace sudafricano e dall’attivista anti-apartheid, l’arcivescovo Desmond Tutu. Padre Guri ha ricordato agli uomini che “unhu” o “Ubuntu” costituisce la base dello spirito e dell’unità africana e non dovrebbe essere dato per scontato. “Hunhu hautengwe, hunodzidzwa,” Padre Guri ha parlato in lingua Sabhuku Chivhunga.

Tuttavia, Padre Guri ha dichiarato al simposio che Gender Based Violence è una delle più grandi minacce all’ideale di ‘unhu / ubuntu’. È anche notato con preoccupazione la prevalenza del GBV (violenza basata sul genere) nello Zimbabwe, nell’Africa meridionale e nel mondo intero. “La maggior parte dei perpetratori di GBV sono uomini”, ha affermato padre Guri. Ha anche detto al forum che GBV ha indicato una crisi nel rapporto degli uomini e che tutti gli uomini dovrebbero smettere di praticare la violenza di genere. Ha inoltre affermato che la violenza di genere è più diffusa nella regione SADCC e in molte parti del mondo.

La richiesta di padre Guri di porre fine alla violenza di genere è arrivata in un momento in cui lo Zimbabwe aveva appena partecipato ai “16 Days of Activism against Based Violence”. Tuttavia, padre Guri ha anche sollevato la questione della salute degli uomini come qualcosa di importante quando ha detto: “La salute degli uomini è fondamentale e parte integrante della salute umana”.

Oltre alla preoccupazione per la salute degli uomini sollevata da padre Guri, uno dei medici, un consulente urologo, il dott. S. Meki ha approfondito la questione sulla salute dell’uomo. Meki ha incoraggiato gli uomini a proteggersi dal cancro alla prostata prendendosi cura del loro sistema riproduttivo. “Gli uomini di colore sono più a rischio di contrarre il cancro”, ha detto il dott. Meki.

Il simposio si è concluso con la Santa Messa seguita da un incontro e un networking sociale. Il direttore spirituale dell’Associazione, padre Joseph Musandemi, ha presieduto la messa e padre Guri ha concelebrato.

L’idea del simposio maschile è stata ideata dai Redentoristi. Il primo simposio si è tenuto nel 2017 presso l’Arrupe College, ora Arrupe Jesuit University. È stato un simposio di successo in cui i partecipanti erano più di trecento.

Shingirai Hwande

Print Friendly, PDF & Email