Le province indonesiane e St. Clemens hanno concordato di intensificare la loro cooperazione

0
215

(Bonn, Germania) I consigli provinciali delle province dell’Indonesia e di St. Clemens si sono incontrati nel monastero redentorista il 24 e 25 settembre 2019 a Bonn, in Germania, per discutere di un’ulteriore cooperazione. Finora, il rapporto tra le province è stato strutturato e modellato dal memorandum d’intesa del 2018.

La conversazione ebbe luogo sullo sfondo e in riconoscimento del fatto che entrambe le province condividevano una lunga storia di successo, condivisa tra loro, iniziata nel 1957 quando i primi missionari dell’ex provincia di Colonia arrivarono a Sumba. Da allora, c’è stata una cooperazione continua e una missione comune, sia in Indonesia che nell’Europa nord-occidentale. La continuità della missione comune sarà importante anche in futuro.

Le province riconoscono che sono uguali e condividono la responsabilità della missione in entrambe le parti del mondo. La gioia reciproca è stata espressa che entrambe le province condividono le risorse personali e finanziarie di cui dispongono. È stata fatta una dichiarazione vincolante, secondo cui le province continueranno a sostenersi reciprocamente su base permanente. Ciò include tra l’altro una formazione e preparazione comune di confratelli provenienti dall’Indonesia alla provincia di St. Clemens. La Provincia di Indonesia intende preparare due confratelli per l’area di lingua olandese della Provincia di St. Clemens (Paesi Bassi e Fiandre). Ci sono già alcuni confratelli indonesiani che lavorano in Germania.

I colloqui si sono svolti anche sullo sfondo del processo di ristrutturazione nelle rispettive conferenze. Sia l’Indonesia che St. Clemens collaborano con vari altri partner all’interno delle loro conferenze e oltre. La cooperazione reciproca è ancora una priorità e un principio guida.

La discussione sul memorandum si è incentrata sullo status giuridico dei membri (come i diritti di voto), sulla comunicazione, sugli aspetti finanziari e sulle riunioni. In futuro, ci sarà una migliore comunicazione sulle aree e sui progetti esistenti e nuovi in ​​cui le province lavorano insieme.

Padre Eric Corsius, C.Ss.R.

Print Friendly, PDF & Email