Un Giubileo di San Clemente molto diverso

0
193

Avremmo dovuto celebrare il 200° anniversario della morte di San Clemente Maria Hofbauer nel fine settimana del 15 marzo. Per circa un anno i Redentoristi austriaci avevano programmato vari eventi e, come ha osservato padre Martin Leitgöb, uno degli organizzatori delle celebrazioni di Vienna, “abbiamo sentito un crescente interesse da molte parti della Chiesa locale”.

Poi è arrivata la crisi del Corona-Virus. La seconda settimana di marzo sarà indimenticabile. “Lunedì 9 marzo nella casa dei panettieri di Vienna, avevamo preparato il pane speciale di San Clemente con i bambini delle scuole. Subito dopo c’è stata una conferenza stampa molto frequentata, in cui abbiamo presentato il programma del Giubileo ai numerosi giornalisti”. Il giorno dopo, ÖRF (The Austrian State Broadcaster) era nella nostra chiesa per girare un video su San Clemente. Quando sono iniziate le riprese, abbiamo sentito le notizie dall’ufficio del Primo Ministro, che tutti gli incontri di oltre 100 persone non sarebbero più stati ammessi. “In questo momento, era chiaro che il Giubileo di Clemente non poteva svolgersi come previsto.”

Dopo alcune brevi discussioni abbiamo deciso di annullare tutte le grandi celebrazioni, ma come ha sottolineato padre Martin Leitgöb “Non abbiamo cancellato il Giubileo! – piuttosto non è successo esattamente come previsto. Forse in questa situazione straordinaria e stimolante è il significato di San Clemente e il suo messaggio più chiaro di quanto avrebbe potuto essere con molte celebrazioni.”

Le celebrazioni si terranno un’altra volta? P. Martin è riservato nella sua risposta. “Aspettiamo e vediamo come si sviluppa la situazione.” Non è un fan del “taglia e incolla” e pensa che abbiamo bisogno di un nuovo modo di pensare. Quindi, ci sarà un Giubileo di San Clemente 2.0, ma troverà un focus e una forma diversa.

Dopo che le celebrazioni furono cancellate, P. Martin scrisse questa preghiera:

” San Clemente, hai subito molte battute d’arresto nella tua vita e non sei stato in grado di realizzare molti progetti. Ma nulla ti ha impedito di confidare nell’assistenza di Dio.

Ecco perché ti portiamo le nostre preghiere 200 anni dopo la tua morte. Aiutaci con la tua intercessione con il Dio Uno e Trino! “

Padre Martin Leitgöb CSsR

Print Friendly, PDF & Email