Missione in corso: programma BINDAR con i giovani in Indonesia

0
140

Dalla fine di febbraio siamo in missione a Lambanapu. L’assistenza ai vari gruppi è iniziata quando abbiamo iniziato questo lavoro.

Ci sono 3 gruppi principali che vengono assistiti: bambini, giovani e genitori (coppie). Questi tre gruppi categorici sono i gruppi standard che devono essere rafforzati nel campo della conoscenza della fede. La dinamica può essere raggiunta attraverso varie attività creative.

P. Nuel e p. Yeris, insieme agli assistenti dell’incontro domenicale, accompagnano i bambini. P. Novri e p. Willy hanno guidato il cammino e la riflessione con i giovani cattolici.

P. Paolo Nuho e p. Yosep hanno accompagnato le coppie nel loro pellegrinaggio di fede. Inoltre, P. Yosep è il capo dell’Equipe Missionaria a Lambanapu e, insieme a P. Nuel, ha il compito di accompagnare i Missionari Laici dell’Equipe Missionaria nella loro riflessione e valutazione settimanale.

Bene… voglio parlarvi del lavoro giovanile

BINDAR è il termine che usiamo per il programma di mentoring dei giovani per aumentare la capacità di conoscenza della fede e di solidarietà nella convivenza. In questo caso, li hanno anche aiutati ad affinare le loro abilità di vita attraverso vari incontri e attività fuori dall’altare.

BINDAR è l’acronimo di “Bincang Cerdas Orang Muda Redemptorist”, che significa “Discorso intelligente dei giovani redentoristi”. Ogni Martedì è la Giornata dei Giovani. Ci incontriamo dalle 19.00 alle 21.00 in una sorta di “capelle serotine” di Sant’Alfonso. Ci incontriamo, parliamo e preghiamo.

Gli incontri coprono un’ampia varietà di argomenti legati alla conoscenza della fede e alle abilità di vita. Tutte le dinamiche vengono preparate insieme. Finora sono tutti molto interessati a partecipare.

“Chiunque sia coinvolto in questa attività di Bindar non si limita a venire e a partecipare, ma deve avere il sogno di diventare un leader. Almeno sollevare lo spirito per iniziare a guidare se stessi”, ha detto p. Novri.

Finora hanno sempre partecipato più di 30 ragazzi. Portano anche degli spuntini, che ogni quartiere copre a turno.

Divertimento… infatti, i giovani hanno bisogno di una piattaforma per crescere e svilupparsi. Hanno bisogno anche di persone che vogliano camminare insieme nell’affrontare tutte le situazioni dinamiche della vita odierna.

Come Chiesa, vogliamo camminare con loro. Sappiamo che possono commettere errori nei movimenti della loro vita. Dobbiamo essere presenti nella loro situazione affinché non siano soli nel loro pellegrinaggio.

Quindi, BINDAR è un modo in cui facilitiamo… Questo è ciò su cui stiamo lavorando.

P. Willy Ng Pala, CSsR.