Lavorare nella cura pastorale di un mondo ferito! (India)

0
1134

(Goa, India) – Fondata il 2008, la Loyola National Open School si rivolge alle esigenze scolastiche dei meno privilegiati sotto le egida della Trust of Nano Nagle School (TNNS). Situata nel villaggio di Shirvodem, vicina alla città di Margao a Goa in India, lo scopo della scuola è “offrire un’istruzione media inglese gratuita ai bambini migranti di strada, ai  bambini delle baraccopoli e ai rifugiati di Goa, e prevenire il lavoro minorile, l’abuso dei minori e  sostenere i diritti dei minori, in particolare delle bambine, e migliorare le capacità economiche, soprattutto la salute della comunità migrante ed emarginata di Goa“.

La Trust of Nano Nagle School (TNNS) è iniziata nel 1981 per fornire un’istruzione gratuita ai bambini delle baraccopoli.  La maggior parte delle famiglie di questi bambini sono dei migranti che  hanno i loro insediamenti nei bassifondi. A causa della povertà, le famiglie qualche volta lottano per le loro necessità di base e fare educare i loro figli sotto queste condizioni è una sfida.

Nel  marzo del 1986, la formazione e l’iscrizione ufficiale della TNNS hanno rafforzato il desiderio di continuare a fornire un’istruzione gratuita persino aprire nuovi orizzonti per varie attività. Questo atto concreto è stato reso possibile principalmente attraverso il sostegno di Terre des Hommes-Netherlands (TdH-NL) e pochi individui  generosi.  TdH-NL stava implementando e difendendo attraverso le ONG come TNNS-Goa e altri s – l’impegno delle Nazioni Unite:

  • Proteggere I bambini sfruttati;
  • Prevenire lo sfruttamento dei bambini;
  • Perseguire coloro che sono coinvolti nello sfruttamento e abuso nel traffico dei bambini.

La peculiarità dell’organizzazione è che offre un’educazione media inglese gratuita ai bambini di strada, ai bambini delle baraccopoli e agli abbandoni attraverso l’Istituto Nazionale di Open school del governo centrale indiano (NIOS) con sede a Noida, Utter Pradesh, India. Con una visione per il miglioramento della salute dei bambini migrate ed abbandonati, TNNS ha iniziato ad offrire cibo sostanzioso durante la ricreazione.   Attraverso questo umile sforzo, TNNS spera di aiutare a prevenire il lavoro dei bambini, l’abuso dei bambini e a sostenere i diritti dei bambini. Pertanto auspica con impazienza di dare un importante contributo al futuro di questi bambini e quindi di questo paese.

Il ruolo dei redentoristi (Vice-Provincia di Majella)

Tutti I cristiani sono chiamati ad essere missionari nella misura in cui l’amore di Dio deve essere condiviso. I redentoristi, come espressione più piena della loro consacrazione battesimale, adempino a questa fondamentale vocazione di tutti I cristiani rispondendo con zelo e creatività ai pressanti bisogni pastorali dei più abbandonati, specialmente dei poveri, e dedicandosi interamente all’evangelizzazione. La Congregazione nel vivere il suo carisma nel XXI secolo identifica il ministero per i migranti e per le persone colpite dal movimento di massa dei popoli come una delle sue priorità missionarie molto essenziali. Ecco il perché del tema adottato da tutta la congregazione per il sessennio (2016-2022): “Testimoni del Redentore: solidali per la missione in un mondo ferito”.

La Vice Provincia Redentorista della Majella vede la Loyola National Open School come un meraviglioso ministero per i migranti. Pertanto attualmente la Vice Provincia estende il proprio sostegno finanziando totalmente il budget annuale della scuola. La comunità di formazione Redentorista a Varca, Goa, concretizza questo sostegno prendendo questo progetto come suo ministero dei migranti e offrendo così servizi attraverso l’assistenza degli studenti redentoristi in Filosofia e dei membri della comunità. Gli studenti redentoristi ogni sabato cercano di fare la differenza facendo lezioni, conducendo giochi e interagendo con lo staff e i bambini. Questo incontro ha aiutato i seminaristi a crescere costantemente nella loro vocazione missionaria e nei confronti dei lavoratori migranti e dei loro figli.

I Redentoristi della Vice Provincia della Majella ringraziano Dio per il dono della TNNS e l’opportunità di servire nella sua vigna attraverso questa meravigliosa scuola. Preghiamo che gli sforzi della TNNS possano portare molta salute e gioia nella vita di questi bambini. Allo stesso tempo noi Redentoristi della Vice Provincia di Majella chiediamo la grazia di poter vivere il tema della congregazione con grande fervore e profondo amore per Dio.

(Ivel Mendanha riguardo il progetto della Vice Provincia con i bambini della baraccopoli attraverso la formazione scolastica)

Print Friendly, PDF & Email