Missionari redentoristi in Ecuador

0
81

Con immensa gioia, mi rivolgo a tutti voi per informarvi di due eventi molto importanti per la Provincia di Quito e i Redentoristi dell’America Latina.

Primo: il 13 maggio dell’anno in corso, la Comunità di Cuenca ha celebrato il suo 150° anniversario, dell’arrivo dei primi redentoristi in Ecuador e sicuramente in America Latina.

I fondatori arrivarono a Riobamba in due gruppi, il primo arrivò il 15 luglio 1870 con il M.R.P. Pedro Didier e Fratello Teófilo, e il secondo gruppo di tre confratelli, alla fine dello stesso mese. La prima comunità di Riobamba era composta da 5 confratelli di 5 nazionalità, vale a dire: P. Pedro Didier, lussemburghese: P. Celestino Etienne, belga; P. Bivona, Sicilia-Italia; Fratello Teófilo, alsaziano-francese, e fratello Álvaro Tornero, spagnolo. Tutti questi 5 erano passati attraverso Huete (Spagna), sia come novizi, sia come membri di quel convento. Per lo stesso motivo, tutti parlavano la lingua castigliana.

L’importanza della fondazione di queste due comunità è che iniziarono negli anni seguenti per le fondamenta di Santiago 1876, Buga, 1884; Lima 1884. E ricordiamo anche che P. Didier era il Visitatore di tutta questa regione.

Secondo: il 2 agosto celebreremo anche il 140° anniversario della benedizione della nostra Chiesa di San Alfonso de Riobamba, che è stata a lungo dichiarata patrimonio culturale della città, poiché è la chiesa più antica di Riobamba e penso che sia la più bella. I piani di questa nostra chiesa servirono per la nostra Basilica, con alcune modifiche del Perpetuo Soccorso e di San Alfonso de Cuenca, con alcune modifiche che furono introdotte dal Fratello Juan Stiehle e dalla Basilica del Sacro Cuore del Cile. Al momento la Chiesa sta subendo piccoli restauri e ritocchi alla pittura interna, essendo patrimonio culturale, sebbene manteniamo la sua proprietà, non è possibile apportare miglioramenti senza l’approvazione del patrimonio del comune.

Padre Angel Montesdeoca Velasco C.Ss.R.

Print Friendly, PDF & Email