Le inondazioni nello stato indiano del Kerala lasciano oltre 180 morti e migliaia di senzatetto

0
339

(Kerala, India) – Diverse persone continuano ad essere bloccate in varie parti del Kerala, in India, dove da molti giorni piove senza tregua e dove ci sono adesso inondazioni senza precedenti. Questa è la peggiore inondazione in quasi un secolo. Le operazioni di salvataggio sono ancora in pieno svolgimento, ma purtroppo non sono in grado di raggiungere diverse centinaia di persone che tutt’ora sono sui tetti di case ed edifici. Allarme rosso in 13 distretti su 14. Il numero delle persone senzatetto è salito a circa 310 mila. Le scuole e tutte le istituzioni educative in tutti i 14 distretti del Kerala sono state chiuse.

Piogge torrenziali, fiumi traboccanti e una serie di frane hanno tagliato enormi strisce di terra nello stato. Più di 180 persone sono morte negli ultimi giorni e molti sono i dispersi. L’aeroporto internazionale di Kochi è stato chiuso fino al 26 agosto. Il Kerala ha interrotto il traffico aereo, ferroviario e stradale in diversi luoghi. Vengono aperti cancelli di 35 dighe su 39 che provocano l’improvviso aumento dei livelli d’acqua. Anche se molte squadre di soccorso e di immersione navale sono schierate, le operazioni di soccorso stanno diventando più difficili. Se la pioggia non si fermerà presto, la situazione diventerà molto più grave, mettendo in pericolo la vita di migliaia di persone. Non c’è elettricità, acqua potabile e cibo a disposizione per le persone in difficoltà e i servizi di telecomunicazione sono interrotti a causa di vari problemi.

La Chiesa cattolica in Kerala ha aperto molti centri d’accoglienza e di soccorso nelle parrocchie e altre istituzioni. Due comunità redentoriste operano come centri di soccorso, la casa provinciale della provincia di Liguori a Mattoor e la comunità della provincia di Bangalore a Maloth. Ci sono quasi 600 persone a Liguori.

La Casa provinciale e quasi 50 persone nella comunità di Maloth sono in difficoltà. Sei confratelli della provincia di Liguori sono bloccati nella casa della comunità di Chowara, vicino al fiume Periyar. Molte famiglie dei confratelli soffrono del peggiore alluvione che il Kerala abbia mai visto da decenni. Le case di quattro confratelli della provincia di Liguori sono totalmente sott’acqua, anche se la maggior parte dei membri delle famiglie è stata trasferita nei centri di soccorso.

Biju Madathikunnel, CSsR

Print Friendly, PDF & Email